doveri verso l’elettorato

mio fratello è di poche parole, ma quelle poche di solito mi arrivano puntuali come macigni. hanno il loro peso specifico, insomma. gli sono riconoscente infatti.

oggi mi ha inviato un’email.

c’era scritto: dacci un’occhiata e piangi… il film è del 1976.

e sotto il link a un video con mastroianni come protagonista.

ho visto e ho detto ah! poi uh! la mascella appesa all’aria e uno sguardo basito che diceva te guarda. guardate anche voi, vah, e fatevi un’idea. certe volte le cose ovvie mi stanno proprio sulle palle.

se ho tempo trascrivo tutto il filmato, perché anche i pigri a schiacciare il bottoncino play devono sapere come va il mondo, se mai se lo fossero scordato.

Annunci

8 pensieri su “doveri verso l’elettorato

  1. l’ho visto anche io l’altro giorno che me l’ha girato un’amica.
    uguale uguale a oggi anche se non siamo in un film (o forse sì…..oh signur!)
    in ogni caso pure oggi canto tristezzaperfavorevaivia
    chissà quando smetto…

  2. Tu e tuo fratello siete proprio cattivi e in malafede…
    Io, per non farmi mancare nulla, con il tuo permesso, mei approprio del filmato e lo infilo nel mio blog. Con ringraziamento esplicito, ça va sans dire…

  3. Pingback: era già tutto previsto « lo scorfano

  4. @gap: eh adesso vedo che sai come ci si sente. o lo sapevi già. sì lo sapevi già..
    prego, prego la famigghia ringrazia

    @night: la vita non è un film dicevano ma ragazza fanno di tutto per convincerci che sì e così ce la… vabbè hai capito. canto con te cara, per fortuna esistono le compensazioni però!

    @lo scorfano: a pensare bene si fa sempre a tempo caro mio! urca onoratissima sono.
    mi fratello cmq ringrazia e chiede se avete avanzato i kleenex!

  5. Vien proprio da dire Buonanotte, e mandare tutto a quel paese.

    Ma io mi chiedo e vi domando: perchè non fa come ha fatto Craxi?
    Pigli e scappi, promettiamo che se te ne vai nessuno ti viene a riprendere, ma manco per metterti in carcere (dove dovresti stare se questo paese funzionasse o se semplicemente non venissi eletto da quell’ammasso di sardine che boccheggiano in questa boccia di vetro troppo piccola, facendo capa-muro di continuo, rincoglioniti dalla voce della tv sempre e comunque accesa -anche se fra qualche giorno qualche canale si spegne grazie a te!- che continua a nascondere la verità).
    Hai i miliardi, dannazione, comprati un’isoletta del pacifico, fingi d’esser morto e goditi la vecchiaia con tutte le cretine che ti chiamano Papy.
    Tanto ‘mo manco devi inventare più scuse per tua moglie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...