requiem per uno sgabello

la cadrega è importante. lo sapevano bene giovanni e giacomo che fecero l’inganno ad aldo. no, cari miei la cadrega non se magna, si esercita.

lo sanno i politici che non la mollano un minuto. lo scranno del potere è qualcosa che non si può spiegare. logora chi non ce l’ha. ecco.

ma se possiedi uno sgabello. rosso per di più. uno sgabello un po’ così, con quell’espressione un po’ così che abbiamo noi che abbiamo visto genova, che ben sicuri mai non siamo, che quel posto dove andiamo non c’inghiotte e non torniamo più. perché indietro non si torna e quando qualcosa si rompe poi cosa si fa?

uno sgabello che ha aiutato il tuo fondo schiena a diventare provincia. uno sgabello che ti ha visto saltare, inneggiare, arrabbiare, spigolare, tubare, piangere. tu a uno sgabello così che fai? niente fai. se si rompe. ma non si è ancora rotto a dire la verità. io sì però, non di lui certo. e mi ci siedo. malferma come è la vita. appesa a un filo, che non sai cosa c’è domani, ma chi se ne importa se tanto oggi ci sei. e se cado? cado. domani? vedremo. ora? scrivo.

ti saluto adesso sgabello mio. tu sei lo scranno del non potere, dei miei dubbi e dei miei fallimenti. per questo ti amo. un giorno ci diremo ciao. ma ora finché non cado, resto qui. e non è il potere che mi logora.

Annunci

6 pensieri su “requiem per uno sgabello

  1. fagli una bella foto, neru, mettila nel tuo diario/agenda/blog/pannello/posto in cui tieni memoria della tua vita, chè è stato un amico silenzioso e non puoi dire che non ti abbia sostenuto…

  2. eheheh mi ha sostenuto sì!
    sono ancora più dipiaciuta perché non esiste più il posto e la marca dove l’ho comprato. 😦
    però hai ragione mo’ gli faccio una fotografia da favola e lo posto. oh, sgabelluzzo mio nun me lassà…

  3. sei proprio ingiusto! una poltrona non ci sta a casa mia. uff. nemmeno una poltroncina-ina-ina. ma fra un anno avrò la mia nuova casa e allora mi invidierete. oh se mi invidierete! eheheh

    ma tu non sai cos’è il mio sgabello. anzi cos’era. uno signor sgabello. bellissimo. charmant. sicuro, veeery cool! 😛
    sai che balli e piroette con lui?

  4. uè mica posso alzare lo sgabello e farvelo vedere. qui la foto artistica me deve venì! vabbè ma se poi dite che è un semplice sgabello? oh io posto la foto ma poi voglio degli ohhhhhh. ci tengo eh! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...