l'alba dentro l'imbrunire

Home » ammissioni » non dovevi farlo

non dovevi farlo

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

mastella non dovevi proprio citare neruda. ma come ti sei permesso? adesso basta davvero. sono stanca dei vostri spettacolini da quattro soldi.

gli italiani hanno una dignità e vi lasciano fare i teatranti per tanti motivi che non capirete mai, voi che volete solo il potere e i soldi.

e il bello è che non ve ne frega niente di essere ridicoli.

e non siete voi che fate l’economia e non siete voi che fate l’italia e non siete voi che vogliamo e non siete voi che ricorderemo con stima e gratitudine.

fatevi un po’ più in là per favore!

e pensare che gaber e luporini l’hanno scritta nel 1978 sta canzone:

salviamo ‘sto paese.

UPDATE: non so se dire per fortuna, ma ho scoperto che la poesia che da anni gira nelle mails e sui blog come testo di neruda e che -con mio sommo dispregio- ha letto mastella ieri, non appartiene al poeta cileno. diciamo che questo mi conforta, dall’altro la situazione resta teribbile… se penso poi al commento dell’esimio sulla sua bella figura… ho perso le parole!

grazie ad angolo bianco. è da lui che l’ho saputo.

Annunci

9 commenti

  1. fuliggians ha detto:

    ti suggerisco di farti anche te una mastelcard

    http://dementemastella.blogspot.com/2006/11/cari-lettori-segnatevi-sul-calendario.html

    risolvi tutti i tuoi problemi!

    🙂

  2. CiPi ha detto:

    hai nominato Gaber !? …
    consigli …

    Giorgio Gaber – L’odore

    ciao

  3. neru ha detto:

    guarda è fantastico il sito! davvero. ma sai che ti dico? questa ironia, che mi piace e mi diverte, mi spaventa perchè alla fine fa il loro gioco! parlane sempre, e godranno come matti, tanto per rimanere in tema col post precedente!

    va bene essere buffoni di corte ma un po’ più fool shakespeariani sarebbe meglio.

    e poi ci hanno sfrantumato i maroni. pensano di essere ironici e divertenti come i nostri migliori attori, e dei teatranti come sanno essere gli italiani. c’è un solo neo -come quelli di vespa-. gli italiani veri sono dei meravigliosi teatranti ma totò, de sica , g.m. volontè, si rivolterebbero nella tomba al vedere questi quattro attorucoli di ultimissima fila che si agitano per confondere le carte. ma fatemi il favore! non sanno leggere bene nemmeno il copione!

  4. neru ha detto:

    CiPI hai ragioneeee! bravo! questa non l’hai presa da bravacasa, eh? 😉

    giusto: “non ce la faccio/è un odore che non si distrugge/con una lavata”! e dove li portiamo aqquessti! quanti risciacqui ci vorrebbero, eh?

    non riesco -ancora- a linkare il testo della canzone “l’odore” ma per chi vuole la trova qui: http://www.giorgiogaber.org/testi/veditesto.php?codTesto=264

    …santo protettore, per questa volta perdonami…

  5. neru ha detto:

    SCUSSATE un minuto di silenzio, per favore!
    MIO MALGRADO ho linkato la chanson!

    ora ho una domanda: ma come cavolo ho fattoooo?
    ragazzi, la classe non è acqua!
    😀

  6. Bucky ha detto:

    non è di neruda, è di una poetessa… qualcosa come Remedios, non ricordo bene

  7. Bucky ha detto:

    prima leggere poi scrivere… me lo dicevano sempre alle elementari, perdonami, avevi già rettificato da sola

  8. neru ha detto:

    benvenuto bucky!
    sì sì hai assolutamente ragione! l’autrice è una poetessa e giornalista nata negli anni ’60 se non ricordo male! grazie, è importante che lo si dica.
    solo mi domando come mai gli editori e i tipelli della fondazione neruda non abbiano detto alcunché sino ad oggi. ché gli ha fatto comodo che girasse per il webmondo la poesiola come se fosse di neruda????
    perchè devo fare le domande e andarmene scrollando la testa…?

  9. neru ha detto:

    no te procupe! meglio dirlo due volte che una sola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: