l'alba dentro l'imbrunire

Home » 2013 » luglio

Monthly Archives: luglio 2013

Del perché il discorso del papa sui gay non migliora alcuna cosa

I non cattolici festeggiano le nuove parole del papa sui gay.

I cattolici oltranzisti non so cosa pensino, almeno gli girano le palle?

Non tutti i cattolici pensano che i gay siano malati, molti sì. Anche molti non cattolici lo pensano.

 

“Chi sono io per giudicarli?”

 

Vi è piaciuta questa domanda, eh?

Anche a me.

Ma non abbastanza.

 

Perché il papa condanna i gay che fanno lobby e fra tutti gli esempi possibili di lobby, cita i massoni. Fare lobby è un modo per “portare avanti” i propri interessi e magari in questo caso, nel caso dei gay dico ma non solo nel loro caso, per far valere i diritti o alcuni diritti che li riguardano; ammesso che abbiano dei diritti. Se penso alle donne infatti nel loro caso, molti diritti vanno e vengono e dunque presumo che siano diritti di moda o al consumo o di cultura.

Insomma finisce sempre che origina da un problema culturale che stranamente ha risvolti pratici molto seri. Posso togliere anche il molto ma restano seri.

 

Così potete essere omosessuali nella vostra intimità, nel vostro privato ma non dirlo e non aspettarvi nulla, nessun diritto da dichiarare o da dimostrare. Se volete esistere fatelo ma nel silenzio.

 

Quanto poi al fatto che siano stati citati i massoni, beh, io non l’ho mica capito. Voi?

 

 

Questo articolo sull’argomento mi è piaciuto.