l'alba dentro l'imbrunire

Home » a che gioco giochiamo » sul pubblicare

sul pubblicare

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri


È
perché vivete dentro una religione monoteista che credete che il libro sia veicolo di un sapere definitivo, che esso assuma la forma di una verità chiusa in se stessa e che appartenga alla trascendenza; ed è per questo che cercate di pubblicare un qualsivoglia libro su ogni stronzata che pensate.

Sperate che un libro doni alla vostra stronzissima pensata importanza e serietà e che così possa diventare degna di riguardo.

Beh vi rassicuro: le stronzate restano tali.

Pubblicare non vi renderà immortali e morirete di quella mortalità che tocca a tutti, non vi si ricorderà per questo; pubblicare non vi eleverà nell’olimpo di quelli che hanno qualcosa da dire anzi potrebbe essere un’ottima prova della vostra incapacità.

Purtuttavia come dice bene Michel Melot il nostro pensiero si è formato sul libro e dunque non avete tutte le colpe. Ma per favore liberatemi da questa agonia moderna di voler pubblicare.

Perciò se mi dite che avete scritto un libro sappiate che non me ne frega niente e che ciò mi dice molto e al contempo molto poco di voi.

Soprattutto smettetela, smettetela di giocare con le emozioni se avete superato i 30 anni; per voi l’adolescenza dovrebbe finire. Sono stufa di questa società emotiva dei miei cojoni.

Per carità emozioniamoci ma smettetela di far leva sulle emozioni. È da traditori.

Credetemi i tempi sono maturi per progredire.

Annunci

2 commenti

  1. neru ha detto:

    uh grazie! per correttezza avresti dovuto fare qualche precisazione o addirittura cazziarmi. io lo faccio senza pudore lo sai. è che mi sentirei più tranquilla, per dire… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: