piccolo

ho scoperto oggi che significa piccolo.

vuole essere grande ma è piccolo. non contiene tutta l’esuberanza che ha.

ama così forte che è piccolo in tutto ciò che possiede.

 

piccolo come la primavera che l’ha portato, come l’autunno e se ne è andato.

piccolo e temerlo. forse perché non basta mai.

sentirlo. poco tempo, poco tempo per qualsivoglia.

 

avere paura di essere piccoli, l’unica condizione per ambire a uno straccio di grandezza.

piccola è la cifra della verità.

Annunci

6 pensieri su “piccolo

  1. Sono rimasta seriamente colpita (nel senso positivo del termine) da queste parole. Pensavo che la paura di essere piccoli fosse un limite…le tue parole mettono in luce una diversa prospettiva!

  2. Bello Lella.
    Mi sono un po’ commossino nel leggerlo sai?!

    Ma adesso sono un rugbista e i rugbisti sono asini, bevono tanta birra, fanno le scoregge in compagnia e ridono (un po’ come fai tu…) e fanno sempre allusioni sessuali.
    Quindi ho riletto questa tua bella cosa e ho pensato ad un pisello. Nel senso di pene. Piccolo.
    Non picchiarmi adesso però. 😉

    Ti bacio

  3. @ normale: le parole sono tremendamente ambigue e per questo fetenti

    @kapa: non riesco a smettere di ridere! anche perché avevo letto male e mi ero detta cacchio m’ha sgamata! sìsì rido forte sìsì e solo quello sìsì.

    per il resto che dire… a una rilettura dopo la pubblicazione sinceramente l’ho pensato anch’io! (la nostra malizia è proverbiala [finisce con la a per via del fatto che è anche maiala]!) e ho detto: oh cazzo! ma interrogato chi di dovere, la risposta è stata la nostra consueta mania di ridere

  4. Certo è che io di peni piccoli non ne so nulla, ma mi pareva in effetti che pensando a quello facesse piuttosto ridere. E a me piace ridere.
    Quand’è che ridiamo insieme Lella?

  5. quand’ero Piccolo mi chiedevo quale sarebbe stata la mia ultima parola prima del trapasso finale.
    Ora mi domando se dopo più di un mese Piccolo sarà l’ultimo post di questo blog :-p

    Passata una buona Pasqua?

    S.

  6. non sono pronta ancora a dire l’ultima parola caro.
    e se mi scrivi così, sai non resisto.
    certo che cazzo! tu! steso al sole a parlare al telefono mentre io!
    lassa perdere che non puoi capire!
    cià death 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...