l'alba dentro l'imbrunire

Home » ammissioni » tu m’hai detto non lo fare e ti sto ad ascoltare ma lo farò, o no?

tu m’hai detto non lo fare e ti sto ad ascoltare ma lo farò, o no?

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

c’è questa cosa che voglio prendere un gatto. forse due. è probabile che saranno due.

ma non è questo il fatto.

a parte che il gatto o i gatti arriverebbero a breve per quelle strane coincidenze della vita a cui mi piace lasciarmi andare come le maree, sennò è inutile che t’affanni.

dico. è già tutto così difficile che programmare ogni cosa mi pare una non vita.

ché poi. ci sono cose che si inseguono, cose che si assecondano, cose che si rifiutano e bon. ogni tanto mi faccio un pianto e con lo sfogo sono a posto.

insomma, il fatto è che tutti a dirmi gli enormi svantaggi di avere un gatto in casa; soprattutto se rapportato a me.

magari è vero che gli altri mi conoscono meglio di me. o magari è vero che si preoccupano per me. o magari è vero in senso assoluto che non sono fatta per quel tipo di cura e custodia. e in effetti non sono per la custodia, piuttosto per la cura. ma io mi domando chi è in grado di conoscere le misteriose alchimie che aleggiano nell’aria. e questa storia del non si torna indietro, come se ci fossero solo i tasti ff o rew.

è vero che non ho ancora il gas in cucina perché non ho voluto fare la richiesta per tempo (no, non è che non mangio o mangio tutto freddo o mi sfondo di pizze e kebab, no). ed è vero che sono già in ritardo per la riunione di questo pomeriggio.

ma non è nemmeno questo il punto.

non riesco a decidermi se tutte queste critiche e questa paura che mi riversano addosso a nemmeno un mese dall’arrivo dei gattarelli non mi possano che far bene, o mi siano del tutto indifferenti.

***

di fianco la foto dei gattarelli il giorno in cui sono nati. notizie attendibili dicono che dovrebbe venire a stare da me il primo a sinistra, quello nero, che con ogni porbabilità si chiamerà tazio. sono aperta a suggerimenti circa il nome.

Annunci

12 commenti

  1. The quantum death cat ha detto:

    1o … un gatto! ahahah! al posto del Life Editor? Cazzo Neru! UN GATTO!!! ECCHECCAZZO! hahaha
    2o … se il 1o si chiama Tazio, il 2o Nuvolari, anche se Nuvolari non era mai 2o. Per inciso io farei come Holly Golightly e lo chiamerei Gatto, tutt’al più Micio (se è femmina Gatta e Micia … Micina no, perché si presta facilmente a fraintendimenti. Ovviamente in quest’ottica Chat (alla francese) è impresentabile!

    3o … sii democratica, e fallo scegliere a loro: comincia a dare nomi a caso e al primo nome cui rispondono glielo dai.

    4o … perchè Tazio???

  2. neru ha detto:

    primo: non sono decisamente holly purtroppo
    secondo: se è femmina è probabile si chiami kiki la reigne
    terzo: perché tazio? non lo so. mi ha chiamato.
    quarto: mi sarebbe piaciuto rino, in omaggio a rino gaetano ma è già il nome de gatto di una mia amica.
    potrei chiamarlo silvio. ma poi mi tocca mangiarlo.

  3. ARKIKA ha detto:

    voglio essere banale, ma Neru no??? :-0

  4. Bucky ha detto:

    Io ho avuto due gatti, uno ce l’ho tuttora. Mi han accompagnato una vita, Orso l’ho visto nascere in camera mia quando ero bambino ed è morto all’età di 17 anni e Clementina vive la sua magnifica esistenza di 19 anni, ed anche se è diventata sorda vive in perfetta forma. Ho anche una cagnetta, per gli amici Bibina, anche lei vecchietta, epilettica e con l’alito che puzza.

    E’ vero che io non me ne occupo, mi prendo solo i lati positivi della loro presenza in casa, però sono fantastici.
    Se la stai mettendo ai voti io sono completamente Pro.

    Per il nome opterei per qualcosa di più leggero, se me ne viene in mente qualcuno ci ritorno.

  5. Elis ha detto:

    Anche io sono Pro, altrimenti non te li affiderei 😉
    Come già sai, Tazio viene già chiamato Tazio, così che si abitui (se poi vuoi cambiare non credo cambi nulla) e le femmine tra cui scegliere sono quella col musetto bianco e quella tigrata scura, in alto a destra. Sono tutti delle teppe per cui non posso consigliarti ne il più vivace nè il più tranquillo.
    Comunque la mia, quella chiara che sta tra le due fra cui devi scegliere, l’ho chiamata Pandora (pandoruzza per gli amici).

  6. neru ha detto:

    arki poi finisce che mi rispondo!

    grazie bucky sapevo di poter contare su di te!

    eheheh cara mamma elis hanno già la “casetta” rossa…fai un po’ te. qui si vocifera margot figlia d’amelie! anche se gina era perfetto! 😉

  7. willyco ha detto:

    prendili questi due gatti, staranno bene con te che sei soriana. 🙂
    Il giorno è il sei, gli anni 63, una è la vita come per gli enigmi di Calaf.
    Sono a Milano il 9 e il 10, indaffarato, ma un aperitivo a Brera si potrebbe prendere no?

  8. Elis ha detto:

    Scherza poco neru, che ora sei mamma anche tu! 😉

  9. neru ha detto:

    willy presi! sono due cuccioli che questo pomeriggio mi hanno preso davvero per la loro mamma e si sono addormentati per un’ora e mezza sulla mia pancia!
    fatta ci si vede e si bifesteggia!

    elis davvero! mi sono sempre addosso ma sono felice! 😉

  10. Elis ha detto:

    è il loro modo di dirti che ti vogliono bene! Ti mettono addosso il loro odore per far capire agli altri gatti che sei la loro mamma! Per cui… 😉 Ma il papà come si trova? Si fa “strofinare” anche lui?
    E il pediatra (come dice mamma) che ha detto stanno bene?

  11. Elis ha detto:

    Uh idea… ti mando una mail.

  12. neru ha detto:

    letta! mo’ rispondo!
    è fortissimo quando ti odorano, quando ti accarezzano e quando si abbracciano. elis ti assicuro che si abbracciano. tazio poi è un bastardello mette la zampa sulla sua ciotola mentre mangia per non far mangiare sua sorella! lei invece lo aiuta, gli insegna. guarda si vede già la differenza fra maschi e femmine! tazio ovviamente è il più mammone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: