con il bicchiere di latte in mano

tu non scrivi più di attualità mi dici guardandomi di traverso. cosa vuoi che scriva, potrei piangere questo sì o potrei ridere. ma servirebbe solamente a sfogarmi.

e chi mi tiene più questa rabbia che ho?

me la tengo stretta allora, pronta a prendere un volo. questa estate la vacanza è dedicata a vedere posti dove espatriare. sul serio? sul serio. i miei amici vogliono aprire una gelateria in spagna e dire che hanno un lavoro che daresti il braccio destro per farlo.

pensavo all’articolo 18. per me ha  un fascino l’articolo 18, quello dello statuto dei lavoratori.

qualsiasi studentello di giurisprudenza sa che l’articolo 18 è stato un traguardo importante per l’essenza stessa del lavoratore. dicevano che si trattava di una conquista. bella conquista di merda se poi un soffio di vento te la porta via. e se ne vola lontano senza che nessuno s’indigni. ma non è sempre così? ti arrabbi per stronzate e poi quando vanno a ledere un diritto acquisito, un diritto importante taci. perché? perché è più facile stare dietro alle stronzate. meno figure di merda forse. non facciamo così anche in amore?

il sondaggio. sì ho pensato al sondaggio che ho messo qui a lato e credo che il vincitore morale sia chi ha scritto che “la cosa che tira di più è la fica”. si parlava di politica.

del resto la maggior parte dei miei lettori dice che la mancanza di dignità dei politici italiani sia da ascriversi alla mancanza di dignità degli italiani. peccato. gli italiani siamo noi. come la storia. siamo noi, padri e figli.

e adesso vai a votare amico mio. con la leggerezza nel cuore.

ma non mi dire che non serve piangere sul latte versato. ho il bicchiere ancora in mano.

 

la mancanza di dignità della maggior parte dei politici italiani è dovuta a

risposta Voti  
mancanza di dignità degli italiani 6 17%
popolo bue 5 14%
altri (vedi sotto) 5 14%
mancanza di dignità degli elettori 4 11%
piatto ricco mi ci ficco 4 11%
lungimiranza dei politici e cervellino degli italiani 3 8%
troppa televisione 3 8%
capacità di farsi i conti in tasca dei politici 2 6%
caldo 1 3%
genialità dei politici 1 3%
pizza e mondolino 1 3%
genialità degli elettori 1 3%
non lo so me ne strafotto 0 0%

 

altre risposte:

  • troppa casta
  • l’italia ha un cancro non una capitale
  • impunità è collusione tra poteri
  • ignoranza
  • la cosa che tira di più è la fica
Annunci

6 pensieri su “con il bicchiere di latte in mano

  1. Loro (i politici) ci hanno diviso e noi abbiamo cascato in pieno. Per me si dovrebbe ricominciare da capo, dalle basi cioè NOI (figli, padri, amici) ma vi rendete conto! quelli li ci hanno preso per i fondelli ormai da moltissimo tempo, sono indignati e arrabbiato ma non sconfitto perche il nostro dovere da cittadini ci consiglia di lottare per fare il cambio prima da noi stesse (grado di coscenza) e poi verso gli altri.

  2. dividi et impera. non è stato detto ieri d’altronde.
    sì da noi prima. direi di sì. ma ti fregano lo stesso se non stai all’erta, perché mentre ti dicono che devi cambiare tu e magari ti distrai per farlo, qualcuno ha già detto piatto ricco mi ci ficco e te la mette in quel posto.

  3. E qui ci sta ma di bello, quel bel ma bellissimo concetto di solidarietà cittadina uno per tutti e tutti per uno, ma contra quei “qualcuno”. ies!!!

  4. è meglio non essere contro. meglio essere per la libertà.
    come disse quel tizio -per dire-:

    “calcolare, tremar tutta la vita, far più tosto una visita che una strofa tornita,
    servir suppliche, farsi qua e là presentare?…
    grazie, no! grazie no! grazie no! Ma… cantare, sognar sereno e gaio, libero, indipendente, aver l’occhio sicuro e la voce possente, mettersi quando piaccia il feltro di traverso, per un sì, per un no, battersi o fare un verso!”

    però ti apprezzo e ti approvo in quello che scrissi quissù! 🙂

  5. Lo so ma se tra la libertà e quelli che la cercano c’è un muro d’interesi prima togliamo quel muro giusto? e lo dovremmo fare essercitando due nostri grandissimi poteri: LA NOSTRA COSCENZA CIVICA E POI IL VOTO (LA NOSTRA SCELTA)
    C’è MOLTO DA FARE PRIMA INIZIAMO MEGLIO è. A me il doppio gioco fa schifo, A me la falsità fa schifo, a me la bugia fa schifo, per me la vendetta è povertà d’anima, per me il concetto di andare con uno e poi con altro e cosi successivamente e solo sintomo di solitudine paurosa solitudine è crescere sicuro ma non verso un lato positivo loro vanno da un lato all’altro come niente …e vale anche nel quotidiano…secondo me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...