lost in litterature

dedicato a chi segue lost. e a chi non lo segue dico passate oltre e non dimandate ma se non sapete che ve lo dico affare cosa vi perdete?

ho già detto tempo fa, alla fine della maratona lost prima di cominciare questa ultima serie, che il filo conduttore delle puntate sono i libri. di solito due per stagione. due libri dico.

puntuale come un orologio svizzero, come la rondine che non fa primavera, come le collant che si smagliano appena le indossi, come gli ormoni che si sentono schumacher appena il tempo volge al bello anche in questa sesta serie durante la quarta puntata hanno citato il libro guida.

e il libro guida è: uomini e topi di steinbeck.

ora c’è un libro che s’intitola “l’america e gli americani” e racchiude un po’ di scritti di steinbeck. sul retro del libro o sulla quarta di copertina a fare i precisi o i fighi a seconda dei punti di vista, gli editori hanno scritto questa frase esemplificativa della produzione del nostro autore. è una frase tratta dal discorso di accettazione del premio nobel per la letteratura nel 1962.

“avendo assunto un potere simile a quello divino, dobbiamo cercare in noi stessi la responsabilità e la saggezza che una volta chiedevamo alle divinità con le preghiere”.

ma cosa ci dice steinbeck in uomini e topi? ci parla forse di frattura sociale e sofferenza interiore? ci parla di disinganno del mito americano? ci parla del disinganno sociale ed etico che domina la nostra società? sì signori e lo fa negli anni sessanta di quel vecchio secolo che ci siamo lasciati alle spalle solo sul calendario.

vabbè tutto questo per dire che l’ho sempre detto io che la letteratura salverà il mondo perché lo racconta.
del resto lo si sa da omero agli aborigeni australiani.

Annunci

18 pensieri su “lost in litterature

  1. fulì ma anche no! sicuramente non tutta la tua letteratura! tu che leggi libri improponibili! ma io non farei distinzione di alto e basso perché un giorno ti potresti trovare a testa in giù!

    assolutamente night. sarà un figo scontato ma è un figo cmq. ho visto una foto dove erano in pausa durante le riprese, tutti a chiacchierare o con l’ipod, lui a leggere…e ho detto tutto. e sinceramente…anche se non leggesse…

  2. io dico che alla fine quello che se lo merita di più è Ben.
    Tutti hanno almeno un appiglio fuori, lui no. E poi, si addice alla frase di Steinbeck.

    Ps. Nerulì tuttapposto???

  3. elis ma che si merita ben esattamente?

    sìsì tuttoapposto. ci aggiungo anche un issimo ettussai! 😀
    ma arriva email che è una vita pure con te. a giugno sono a roma tesoro. dimmi quando ci sei che…

    senti maaaa, un’abbraccione anche da qui posso mandartelo, sì?

  4. Ben si merita il posto di Jacob. In fondo, essendo monoteisti, per cambiare dio dobbiamo far fuori il vecchio per dar posto al nuovo.

    ci sarò, strapiena di esami, ma ci sarò!!! senti maaa, ma te lo posso mandare un baciona da quì?????? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...