l'alba dentro l'imbrunire

Home » le vite degli altri » esterno giorno blu notte

esterno giorno blu notte

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

l’uomo giovane che si sentiva vecchio, quando chiamò l’ascensore, lasciò inavvertitamente cadere lo sguardo sul suo dito anulare e su quel riflesso d’oro che aveva perso significato. voleva ancora vita si disse, voleva sentirsi libero. da cosa non l’avrebbe saputo spiegare bene. ma la possibilità di scoparsi una ragazza giovane e piena di vita gli sembrava un ottimo punto di partenza.

molti chilometri più in là una ragazza non così giovane e adolescente nei modi scendeva le scale di corsa col cuore in mano. si disse che era la sua occasione per essere felice. certo, lui era sposato ma si trattava di una storia finita le aveva assicurato e quella donna orribile era una pazza. no lui non la metteva in questi termini ma doveva certamente essere pazza per non renderlo felice. quella pelle e gli sguardi che te la strappavano di dosso. era quell’odore misto sigaretta. lui, lui per sempre e fanculo il resto. tutto si aggiusterà pensò sorridendo piano col fiato sospeso, la testa bassa e gli occhi piantati nel vuoto con un solo riflesso.

la ragazza giovane senza sogni pensò di averne esaudito uno aprendo la porta della casa nuova. non importava che lui non ne avesse voglia. non importava che dopo ventitré giorni le avesse detto di non rompere il cazzo.

attraversò quella strada vuota come i suoi occhi. il ragazzo giovane vecchio dentro se avesse potuto sarebbe scappato più veloce di bipbip. ma non poteva incatenato com’era a una comodità ritagliata addosso da anni di amore. sentiva le sue gambe trascinarsi da un indirizzo a un altro e un sapore acido salirgli su per l’esofago.

l’uomo nato con lo sguardo triste si maledisse per aver sprecato le sue occasioni. le aveva amate per un poco. quel poco necessario per scappare. si vide riflesso nel vetro di un bar di periferia e un sorriso amaro gli sfigurò il volto. si ricordò di lei quando un giorno gli disse che stava scappando da se stesso. ma fu un attimo. si oltrepassò e non c’era più.

Annunci

30 commenti

  1. fuliggians ha detto:

    e che è…. biuttiful???

  2. neru ha detto:

    sono persone che esistono caro fulì e che m’hanno fatto blue poi ho detto hei nerulì che ne dici di una sospensione di giudizio? racconta e va oltre. c’ho provato. ci provo.

    in che senso willy?

  3. Kapa ha detto:

    Ma ce l’hai con me?
    😉

  4. neru ha detto:

    ahhahah ti senti colpito nell’onor? mi chiedevo chi si sarebbe riconosciuto, perché qualcuno di certo si riconoscerà caro il mio lello. ma perdi un giro! questa volta non sei tu! 😉

  5. Kapa ha detto:

    Infatti non sono io.
    Però ammetti che un’altra volta ero io…
    Subdola Lella…. 😉
    E se venissi samedi?

  6. RO ha detto:

    Bello questo blog!, son di passaggio. Mi spiace che ti sia capitata questa persona. Ma sai gli uomini sono deboli. Forza ne troverai un’altro. 🙂

  7. neru ha detto:

    kapa tesòr una sola volta fosti tu! e mi piacque quello che scrissi di tuà e quelle parole restano vere ancor today! vuoi un altro postittello con dedica?
    vien samedì ma io latito in sti giorni per ovvi motivi. e come dice la mia amica manù parafrasando il danielinosuo se io latito latito mica faccio un illecito

    e continuanado…volendo…se non sai dove abito se non entro nel merito se non vado a discapito dei miei stessi consimili siamo uomini liberi siamo uomini liberi

    latitiamo da anni con i soliti inganni…

    grazie ro! bè ma non è lo stesso uomo perché è lo stesso tempo. cmq permettimi di dissentire, esistono anche uomini meravigliosi -finché non li conosci davvero! 😀 …scherzo ci sono davvero maschi molto forti al di là della forza fisica. e sono forti perché resistono al mondo e sono forti perché sono davvero simpatici e riescono a fare la differenza.

  8. Kapa ha detto:

    Macché postitello con dedica?! Nonononononono!!!! 😛

  9. RO ha detto:

    bè ma non è lo stesso uomo perché è lo stesso tempo: cosa? indovinello?. Permettimi dirti: Soffri ancora per lui, giusto?. Ma gli uomini sposati fanno quasi sempre cosi.
    ah i simpatici quelli che ti fanno ridere e ti mandano ottime vibrazioni ma anche quelli che ti prendono per la gola però…voglio dire, perche cucinano da Dio 🙂

  10. neru ha detto:

    kapin-lellone ma non è che fai come quelli che si dondolano pntando un piede con gli occhioni dolci e dicono di no per dire sì?

    ro no, è che mi esprimo sempre così. bah.
    permettimi di rassicurarti: no!
    permettimi di farti fare li cazzi mia: non sono mai stata sposata.
    e infine: quoto tantissimo le ottime vibrazioni. tu hai trovato la chiave caro mio peccato che le ottime vibrazioni vadano corroborate dalla realtà. bisogna riconoscere davvero le ottime vibrazioni, ché a volte credevi… e invece t’eri solo seduto sulla lavatrice!
    quelli che ti prendono per la gola non hanno uguali. in ogni caso sei secca! -guarda io per un uomo che cucina da favola mentre leggo sul divano non so che farei…-

  11. Kapa ha detto:

    Quest’ultimissima tua frase si merita un sonorissimo vaffa!
    Io se vuoi ti faccio gli occhioni dolci, ma il mio no era un no.

    Certo che se ti avessi dato la liberatoria per quella storia della tipa nazi avresti preso 100 punti nella classifica dei blogs… 😉

  12. neru ha detto:

    ^^ èvvero! mi dai la liberatoria???? ^^ daidaidai
    ma no tesorino sai che mi diverto non prendertela per aver dubitato di te. anzi se vuoi ti faccio pubblicità -ma tanto non ti serve. ATTENZIONE A TUTTE LE DONNE IN ASCOLTO: kapa fa un pesce da slurp. è braverrimo assai. il resto non so che non ho avut tante occasioni ma se le donne mi danno il permesso io testo!

  13. RO ha detto:

    OMG!…allora sei la ragazza dei modi adolescenti che scendeva la scala con il cuore in mano. Ecco perche del tuo bisogno di corroborare le ottime vibrazioni dalla realtà. Secondo me ti sei seduta su una lavatrice molto grossa ehhh!. Mi spiace ma quello li ti ha raccontato una grossa bugia facendoti capire che voleva un cambiamento
    insomma uno stronzo, mancanza di affetto dicono altri. egoista direi.
    Le vibrazioni, neru, le vibrazioni sono piccoli movimenti telurici in ogn’uno dei nostri cuori che creano uno tsunami in tutto il nostro corpo in tutta la nostra anima è reale e anche non reale.
    23 giorni non sono una vita…ma dipende di come tu li abbia vissuti.

  14. neru ha detto:

    azz ro, mi spiace ma non sono nemmeno quella ragazza anche se ho a volte modi adolescenti e non ho permesso ad alcuno di dirmi dopo 23 giorni di non rompergli le palle…me lo sarei magiato vivo!
    e non sono mai stata con un uomo sposato…avrei finito per fare comunella con la moglie mi sa…e poi sono troooooppo presuntuosa per dividere un uomo a metà.
    vabbè dai un aiutino. anzi no.
    cmq mica tutto deve essere autobiografico anche se qualcosina sì! i blog mica si scrivono solo per raccontare i fatti propri. sono occasioni per raccontare e vedere come gira il mondo. per questo a me piacciono abbastanza. però sì, sono persone vere quelle di cui ho parlato.
    e sì anch’io penso che quel tipo lì abbia raccontato una grande balla a quella tipa lì ma secondo te posso dirglielo io? io dico di no, non ci crederebbe. secondo me ognuno deve affrontare i propri abissi e tornare su. al massimo potrei offrire una spalla quando sarà necessario. purtroppo conosco lui. e qui la domanda è: posso dirgli che è uno stronzo e che sta facendo una stronzata? conosco davvero quello che passa nella mente e nel cuore di una persona? no. posso davvero inquadrare qualcuno solo per assegnargli un posto -che per inciso magari mi fa comodo ma non sarebbe davvero vero-? direi di no.
    e posso dire alla ragazza che viene trattata male dal suo uomo di mollarlo? no.
    quello che posso fare è raccontare e offrire ascolto o una spalla all’occorrenza.
    sinceramente la penso così.

  15. Kapa ha detto:

    Il…resto…?

  16. virginiamanda ha detto:

    Già, non si può entrare negli abissi degli altri pretendendo di illuminarli, perchè a volte si fa peggio.
    Ma quando gli altri ti chiedono di aiutarli a vedere la luce per uscire, si, è bello fare gli amici e non solo le spalle.
    Io in questo periodo penso tanto. Penso alle parole, ai pensieri, ai silenzi ed alle attese.
    Io in questo periodo mi sono stufata.
    Un bacino grande

  17. RO ha detto:

    Buongiorno mondo!. Lo sentivo sai neru cioè nel tuo post lasciavi un certo coinvolgimento,Scus. Mamma! immagino quella scena, mangiati vivi! 😉
    Si ne hai ragione da vendere, i blog non sempre raccontano vicende singole ma anche altrui. Nooo comunella no! meglio la comunità (intesa come darsi la mano gli uni con gli altri).
    Capisco, cavolo posizione delicata eh. Il miglior aiuto è quello che si da a chi vuol essere aiutato e ciò vuol dire andar a chiedere AIUTO, CONSIGLIO. Il resto lo fa il cuore:puro, non c’è arma più potente in tutto l’universo e questo è il cuore=amore nell’amicizia, nel giorno at giorno. Non c’è cosa più bella che dire alla mamma, al papa, al fratello all’amico/a, all’amore della tua vita:IO CI SONO, CONTA SU DI ME, NON SEI DA SOLO. Sento un rumore sai?…che fame, colazione che poi si lavora. Buona giornata!

  18. neru ha detto:

    kapa-lello non farti strane idee sul resto!

    esatto virgh non si può perché è esattamente quello il problema, che si rischia di fare peggio! anche quando ci sono le migliori intenzioni. secondo me un vero amico sa ascoltare e dire una parola che non c’entra niente ma ti apre un mondo. con me alcuni amicicicicici hanno fatto così e io sono stata tanto felice insaid!

    ro buongiorno! anche se è mezza mattina, il sollievo della colazione se n’è andato e mi brontola già la pancia!
    allora sulla comunità parliamone che a me pare una porta aperta verso l’harem! :O
    sono d’accordo si può aiutare solo chi vuole essere aiutato, non ce n’è. e sì sapere di poter contare su qualcuno è fondamentale.
    che vuol dire che senti rumore?

  19. Kapa ha detto:

    Neru scrive: “ATTENZIONE A TUTTE LE DONNE IN ASCOLTO: kapa fa un pesce da slurp. è braverrimo assai. il resto non so che non ho avut tante occasioni ma se le donne mi danno il permesso io testo!”

    I doppi sensi e gli ammiccamenti si sprecano.
    Io non ho scritto niente e non mi sono fatto strane idee.

    Comunque…… 😉

  20. RO ha detto:

    Neru sera! La comunità è fondamentale è condivisione è pensare e fare in gruppo per uno scopo comune. si può fare comunità (benchè ce ne siano quelli che pensano a queste cose come scemate) in un condominio dove tutti si uniscono per fare la spesa, per esempio. Possono sembrare cose scontate ma secondome aiutano a combattere l’eccessivo individualismo della nostra società, serve a unire persone diverse, serve a creare o rafforzare l’identità di una città, regione, paese, continente. Al momento questo, ce ne di più sicuramente, te le faro sapere (sono stanco adesso).
    rumore? era il richiamo della mia pancia al mattino 😉 “coolaziooneee, chiedeva” 🙂
    notte neru!

  21. neru ha detto:

    kapa il solito malandrino! 😉

    ro sìsì questa cosa mi piace quasi più della colazione al mattino -e a me piace assai!- fortunello te che a me la pancia brontola almeno tre volte al dì…

  22. RO ha detto:

    anche a me brontola e alle volte è anche capricioso: chiede lo spuntino, ma guarda te com’è :).Ritomando la comunità per me è anche azione. L’azione è l’unico cammino dalla conoscenza verso la saggezza, dove il pensiero acquista forza nella parola e che poi prende vita nell’azione. Quindi cosi guadagniamo esperienza e l’esperienza ci dà autorità, rispetto. Potremmo anche risvegliare anche sense a noi sconosciuti o dimenticati, puo darsi no?. comunque sicuro guadagnamo in spirito 😉

  23. neru ha detto:

    oddio l’esperienza di un omicidio non credo meriti rispetto. ed è tutta azione direi.
    aiutarsi va bene ma poi credo che ognuno di noi debba fare un percorso “personale” in piena autonomia, solo così credo si possa davvero diventare collaborativi insieme. altrimenti si finisce per fare il gregge. e il gregge è per natura, e il gregge si sa…va dove tira il vento o dove il cane abbaia.

  24. RO ha detto:

    be certamente non intendvo arrivare fino a quella sponda che decisamente contrasta con la mia opinione. No no arrivare a essere gregge no IN ASSOLUTO, ma certamente siamo essere individuali è vero ma facciamo parte di questo mondo con cui forse dovremmo iniziare a convivere in una certa armonia, direi. Non siamo i “Dei” padroni di tutto ciò che ci circonda. E qui mi collego a quello che dici, prima pero dovremmo conscerci, il nostro percorso personale va fatto 🙂
    E’ arrivato il week end, era ora ragazzi!. Fatto piani neru?. Ci si sente qui ehhh 😉

  25. neru ha detto:

    ro il we è passato in un soffio tanto che stiamo già entrando in un altro!

  26. RO ha detto:

    Io ero rinchiuso in casa 😉 non certo a torturarmi :). E ti? 🙂

  27. neru ha detto:

    sei passibile di molte interpretazioni ro. ne scelgo una?
    io? nel mio we c’è la parola molto e una parete dipinta di colore verde boston -almeno così lo chiamo io!-.

  28. RO ha detto:

    Sveglio da 5′ ho la fissa di accendere il computer sempre e farmi un “giro”, ieri ero invece si giro fino a tardi con un drink in mano, ho conosciuto tante persone che forse non rivedrò ma una chiaccherata, uno sguardo e tante vite in città fanno pensare. Anche te mia cara neru 😉 Molto può essere tutto o può essere niente, di cosa parliamo? :). colore verde Boston in una parete? ummm…sicuramente non casa tua, spero. Buona domenica

  29. neru ha detto:

    sìsì a casa mia il verde boston! è bellissimo.
    cosa vuol dire che uno sguardo e tante vite fanno pensare?
    molto è molto ro, è abbastanza da riempire un we anche non facendo niente. tuttavia non fare niente è un lusso che mi riservo a casa ultimata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: