l'alba dentro l'imbrunire

Home » conversazioni » Le forme dell’amore

Le forme dell’amore

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

Non ricordo quanti anni ha. Sulla cinquantina comunque. Un po’ meno probabilmente.

È un uomo, un uomo che ha sofferto. Da giovane ha subito varie angherie dalla vita, compresi gli elettroshock. Non sa bene se è una malattia la sua.

L’ho incontrato anni fa quando aveva trovato nel teatro una forma d’espressione. Fuori dal palco balbettava, parlava male e aveva seri problemi di relazione interpersonale; sopra il palco era un pazzo che faceva riflettere. Esprimeva tutto se stesso, a volte si dimenticava le battute ma quei silenzi potevano sembrare parte del copione, a volte bestemmiava e non sapevi se era perché si era innervosito o perché l’aveva proprio scritto, se l’aveva previsto nel testo. Uscivi dallo spettacolo con addosso un retrogusto di sorpresa e un pensiero che non ti lasciava stare.

Siamo diventati amici.

Quello che più lo angosciava era di non poter vivere un amore normale. Non distingueva sesso da affetto. Tutto faceva parte dello stesso desiderio, dello stesso bisogno.

Prima attore, poi regista e infine drammaturgo. Ha percorso tutte le vie di chi ha il palco nel cuore e nella testa.

Da diversi anni vive una vita quasi normale –ché poi mi piacerebbe capire davvero cosa è normale e cosa non lo è– e ogni tanto ci sentiamo, ogni tanto lo vado a vedere.

Oggi mi ha telefonato.

Mi ha detto di essersi fidanzato. L’ha conosciuta in un circolo culturale, uno dei tanti in cui promuove i suoi spettacoli. È felice perché l’amore è bello, dice.

A un certo punto è stato in silenzio, poi mi ha chiesto sai quanti anni ha? Dimmi, ho risposto. Ottanta. Ottanta anni. Ma è giovanile però. Dovessi vedere neru sembra più giovane di me, appena mi ha visto avrebbe voluto subito saltarmi addosso.

Sono contenta gli ho risposto.

Sai, ha detto lui, noi esseri umani siamo condannati ad amare. È tragico se ci pensi.

Dobbiamo amare per stare bene.

Annunci

9 commenti

  1. scogliera ha detto:

    a me non sembra una condanna. La condanna è data dalla sofferenza che viene con l’amore, quando viene. L’amore in sé è un dono.

    Eccomunque, bene per il tuo amico 🙂

  2. neru ha detto:

    scogliera a picco sull’amore donato, il mio amico dice che non ne usciamo vivi dall’amore perché siamo condannati a cercarlo in ogniddove. condanna nel senso di imperativo categorico, condanna perché non riesci a fottertene e vai in cerca come una cercatore d’oro. cose così insomma.

    sìsì bene per lui che non se ne poteva più! 😀

    fulì perché contrapponi amore a sofferenza? capii male? ah?

  3. neru ha detto:

    porca vacca! ahahahahah! grandissimi!

  4. The quantum death cat ha detto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: