6 gradi di separazione

l’altro giorno è caduto un aereo a pisa.

non ha fatto molta notizia. era un aereo militare. un volo di addestramento.
sono morti solo in 5. solo.

una delle manovre d’addestramento è il touch and go. si tratta di avvicinarsi a terra come per atterrare e una volta toccata terra con il carrello decollare nuovamente.
a volte, molto raramente, succede anche con i voli civili. quando accade la torre di controllo lo rileva e poi  presenta il conto alla compagnia aerea. si paga ogni volta che si tocca terra.

ancora non si sa come sia successo. normalmente se non ci si mette di mezzo Al-qaeda, un aereo cade per errore umano. ma il pilota era un addestratore militare esperto. un cedimento strutturale è improbabile. una folata di vento meno che mai.
forse sono stati gli uccelli: il bird striking purtroppo non è un gioco.
comunque è solo una mia ipotesi tra le tante. vedremo. ci saranno delle indagini

ad ogni modo, a parte la curiosità e la retorica commozione generale, statisticamente è difficile sentirsi parte in causa della tragedia.

poi però ci si mette la teoria dei 6 gradi di separazione. e così ieri conosci dei piloti della 46a brigata. di stanza sono a pisa. e tutto non è più così distante e asettico.

oggi ci sono i funerali.

e se conoscete neru, siete al massimo a 4 gradi di separazione dalle famiglie delle vittime.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...