Dell’apparire

E’ opinione comune che magro è bello. E’ facile piacere.

Ma anche grosso può essere bello.

Però devi avere una personalità schiacciante.

Ed è una rottura di cazzo avere una personalità schiacciante.

Annunci

27 pensieri su “Dell’apparire

  1. il mago non lo so, il magro è indifferente. per me alle volte anche no. però un magro in genere piace di più e finisce per piacersi di più. questa società ha decretato così.
    io preferisco una peronalità schicciante ma per averla son percorsi impervi e a volte cavolo! 😉

    insomma volevi sapere se davvero piaci?

  2. ummm…. non voglio fare il solito bastion contrario … MA…. 🙂

    Non credo che un magro piaccia di più e finisca per piacersi di più, ma il contrario: un magro si piace di più e finisce per piacere di più. Non è un po’ quello che dici nell’altro post? Uno si emoziona e quindi emoziona anche gli altri.

    E poi avere una personalità che sovverchia, che fastidio da? A chi ce l’ha nessuno, e per quanto riguarda gli altri… Fa da filtro per chi non la regge.

  3. willy sulla personalità schiacciante non darei tutto per perduto e magari il mago sì. preferisco di gran lunga il cappello a cono che all’occorenza diventa a cilindro.

    fulì è più temibile l’alito pesante.
    e cmq mi spieghi perché ti ostini ad andare a correre e a dirmi guarda qua che panzetta perfetta?
    ti assicuro: nessuno si emoziona perché tu -tu generico ovviamant- ti emozioni della tua forma perfetta. non è un emozionarsi, è un compiacersi. una personalità schiacciante non è una personalità soverchiante, è solamente una personalità faticosa da portare…

    • la mia pancetta perfetta me la cullo, è l’unica che mi dà soddisfazione, alle volte mi telefona mentre sono al lavoro e mi chiede come sto. Io in cambio le do da mangiare, le dico cose carine, la massaggio sotto la doccia 🙂

  4. sono anni che lotto per il “magro”. potremmo parlare più della bellezza che dell’essere magro. ho esempi ecclatanti di magri brutti.
    Benigni è magro. Rossy De palma è magra.
    Meglio avere sempre una personalità schiacciante, pure de panza 😀

    Ma che parlo io che vedo la bellezza in una alda merini mezza nuda di 70 anni 🙂

  5. fulì in effetti la tua panzetta è un bijoux! madò quanto è bello il massaggio sotto la doccia! bisou!

    crimilda in effetti ci ho pensato al dualismo bello brutto. il tutto è nato perché ho visto una ragazza non avvenente e magra guardarsi al vetro del locale dove stavo mangiando e poi, fetecchia, ho ascoltato i commenti di chi era accanto a me,
    secondo me, rossy de palma se fosse grossa avrebbe bisogno di più personalità schiacciante secondo me…
    ho visto, ho visto la foto ma ti dico che secondo me è inquietante. è bella perché ci soffermiamo sullo aguardo dolce che ribalta tutti i nostri criteri di giudizio. almeno secondo me.

  6. E’ che proprio mi ribello agli schemi imposti da tutti. E proprio quei tutti che bevono quel che “deve essere” e son dimentichi di avere gusti e cervello, a me fanno un po’ pena. Omucoli e donnicciole di poco conto.
    Se parli della foto di Alda Merini che è inquietante. Non so, io ci vedo la bellezza di chi non ha paura. Di chi Cosa vuoi che sia, guardami e giudicami, non importa, io sono oltre tutto questo.
    Non è dolce. Anzi sfida lo sguardo. E con coraggio. Quello che a molti, a volte compresa me, manca

  7. kapino io so che tu piaci…è il tuo carattere che ti frega! 😉
    ehmmm scusa ma sai che puoi anche mandare affanculo niccolò che pensa solo a diventar famoso…
    cmq ti è piaciuto? ti sta simpatico? che t’ha detto?

    crimilda. sulla foto. ricordavo male. mi riferivo a una foto simile dove si vede lei distesa e ti assicuro che sfidava le leggi di gravità: avevo dnque dedotto che fosse stata ritoccata, perciò inquietante. per il resto no. però continuo a pensare che è il volto che fa. sai che guardando una foto il nostro cervello si sofferma quasi prevalemtemente sullo sguardo e tralascia un sacco di altre cose?
    non credo che s lei a sfidare lo sguardo. è bene altro. lo sfida se siamo tanto presi dall’aspetto ma anche no. e francamente non credo che l’abbia fatto per sfidare lo sguardo ma per un puro piacere personale e credo anche che abbia fatto bene se le andava.

    poi non parlerei di omuncoli. in qualche modo siamo tutti condizionati, non dobbiamo odiarci per questo. direi che intanto accorgercene è già una cosa buona.

    • neru, infatti era quello che io vedo in quella foto.
      non ho la minima idea di quel che la Merini pensò e perché fu fatta quella foto 🙂
      mi sono espressa male

      No, mi spiace. Omucoli e donnette. Bisogna avere anche un cervello pensante. Son cattiva, ma è quel che penso

  8. in altre parole:
    magro è facile,
    grosso è comunque pesante per via
    e vuoi del peso
    o vuoi della personalità schiacciante (e che quindi pesa)

    a meno di non essere commemorati post-mortem come alda merini,
    o essere pingui ma piacenti come david, il dj di radio rock.

    S.

    ps.
    ma se allargassimo il discorso anche allo “strabismo di venere” o alle “donne baffute … “, non dimenticando le “botti piccole …”, “il profilo greco” e altre amenità quali “la regola del pollice-indice” ?

  9. ufffffffffffffffaaaaaaaaaaaaa! ho perso il commento! col cavolo che lo riscrivo.
    più o meno era:

    kapa tu ci vai a nozze con le nonne. con le altre beh… 😀 -dai che t’ho perdonato ma sento ancora il bisogno di cazziarti-

    death cat tutti si ricordano del post mortem ma poco dei vivi. e del rigor mortis che dici?
    il senso del resto era: non portare acqua al tuo mulino! 😀
    un clap clap per death 2

    e poi volevo dire anche che “i love radio rock” è un film da vedere ASSOLUTAMENTE! e che il tipello se lo diceva da solo di essere figo in senso estetico ma appariva figo per la sua professione. è un fatto che la professione faccia figo. vogliamo parlare anche di alda merini? l’avremmo trovata bella nelle sue foto, soprattutto quelle di nudo, se non fosse stata la poetessa che è?

    night brava! sempre in difesa della morbidezza che è vitalità ed evoluzione!

    scogliera a picco sull a pignoleria e la presa per il culo della proprietaria del blog! 😉 refuso assoluto. ché c’è pure quello relativo.
    cmq qui a noi ci piacciono gli cacacazzo, con moderazione però! 😀
    io la madre dei refusi???????????????????? addirittur? azz
    so simpatica istess? anche no che sennò sarei un cess!
    senti maaaaaa che hai contro i nostri refusi? bastian bastin bastion…è che qui c’abbiamo i bastioni e i bastiani e i bastini -che ti deve bastare tutto oggidì- così a volte si fa confusione no?
    ciao neh!

    p.s. cmq mi piace regina dei refusi, un po’ come regina dei tucani. mi dà un tono
    ma sono davvero tanti? ahi ahi ahi

    crimilda non sei cattiva, è che io sono per le possibilità offerte o per offrire possibilità, bah!

    sco ho riletto e ho rivisto tutti i refusi, te gh’è rasun ma scrivo di frettissima. è una buona scusa?
    però io li lascio eh?

    • tzè …
      portare acqua, IO?
      foss’anche un’attività che la mia indolenza possa affrontare, 😀
      nonostante l’apologia Ligabuiana,
      rimane un’attività da gregario :-p

      non mi si confà!

      tutt’al più (pravo! pravo! :-p) mi vedrei meglio a morir disidratato
      tanto Death già lo sono,
      e in quanto Cat ho altre 5 vite!

      S.

  10. E i “finti-magri”??!!:-)
    Comunque che rottura di cavolo è avere una personalità schiacciante?!Secondo me saranno quelli che alla fine dei conti riusciranno a trarre dei benefici dalla vita!-però sottolineo ALLA FINE DEI CONTI!-

  11. crimilda: o dai giornali, o dal vicino di casa o
    però so che è un casino pensare con la propria testa. che a volte si crede e invece no. per questo per me è bello confrontarsi leggere guardare curiosare e non dare mai niente per scontato.

    normale i finti magri per me sono un mistero della natura!
    esatto alla fine dei conti! per quello è una rottura. ché poi cavolo sempre alla fine. tipo come quella storia che bisognerebbe prima vivere con la pensione -quando hai un sacco di forze, dico- e poi lavorare -nel pieno delle forze adulte- e poi passeggiare.

    scogliera a picco sul neruegocentrismo, ma nuuuu! è che ti volevo salvar ché tu sei scusata in quanto castigliano hablante e catalano estudiante ma anche imparante!
    insomma te la dici e te la canti da sola!

    death, e pensi di esserti affrancato dal gregariato? anche se hai orari tuoi? 😀

    kapa ma lei mi strazia! detto con la voce della signorina silvana -ma tu poi hai questi rifermenti culturali?- 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...