l'alba dentro l'imbrunire

Home » per una notte e mille d'avanzo » Il pensiero circolare

Il pensiero circolare

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

Qualcuno mi ha chiesto cos’è il pensiero circolare.

È che già una definizione c’ha poco di circolare e gli esempi sono quello che sono.

Ma comunque, giusto per restare nel discorso, è un po’ come la respirazione circolare che serve per suonare il didgeridoo. Oppure come il cerchio o l’hula-hoop, quegli attrezzi, quei giocattoli che puoi far girare in vita o puoi mandare avanti e girano come una ruota. Però se stiamo parlando di pensiero circolare è come se quella ruota che gira in avanti avesse all’interno una pallina colorata che gira in senso antiorario. E quindi va e torna al contempo, ma soprattutto va avanti.

Chiaro no?

Ma poi in fondo questa è solo una mia idea.

Una cosa bella invece è la storia legata al suono del didgeridoo, che è uno degli strumenti musicali più antichi della storia dell’uomo.

All’inizio del tempo dei tempi, il tempo della creazione, tutto era avvolto nel freddo e nel buio. Boonun stava preparando la legna per il fuoco. Mentre controllava i tronchi vide che uno era cavo perché le termiti lo stavano mangiando all’interno. Siccome voleva bruciare il tronco senza far del male alle termiti vi soffiò dentro per liberarlo. Ed il tronco iniziò a suonare. Le termiti allora volarono nel cielo e divennero stelle, e poi la via Lattea, che illuminò la terra sottostante. E per la prima volta il suono incantato del didgeridoo fu udito creare il sacro suono del Tempo del Sogno.

Annunci

10 commenti

  1. matteo ha detto:

    quindi il pensiero circolare è duplice? una parte va “avanti” e una “indietro” nel tempo.. è come dire che non c’è futuro senza una base di vissuto, un’esperienza che ritorna..

  2. neru ha detto:

    esatto matteo, esattamente.
    direi che sei sulla strada giusta.
    madò quando ti vedo t’abbraccio!

  3. NightNurse ha detto:

    io comq con l’hula-hoop della Wii ho sbancato ogni classifica!!! 😉

  4. neru ha detto:

    madò ma io devo prendere in considerazione questa wii.
    a tennis sembravo un’invasta, a bowling una rinco…và che ci prendo la mano e poi facciamo le partitelle da te o da taco!

  5. neru ha detto:

    è che tu non sei femmina kapa. le femmine giocavano a hula hoop. però c’è anche un film con paul newman!

    cmq ogni volta che penso a pail newman penso al telegattone. supertelegattoneeeee!
    Sono un gatto su tetto che ascolta tutto come fosse la prima volta

    Con la faccia a TV u u u
    Questi baffi all’insù sù sù sù
    Gli occhi più blu blu blu blu blu blu blu blu blu
    di Paul Newman!

    • The quantum death cat OSCAR ha detto:


      se vi piaccio chiamatemi
      OSCAR!

      S.
      ahahahahah
      comincio ad avvertire i primi sintomi di schizofrenia

  6. neru ha detto:

    non dirlo a me! ma tu non dovevi essere in volo??????
    tu sei ubiquo obliquo dunque direi OBIQUO!!!!

  7. The quantum death cat OSCAR ha detto:

    in treno,
    questa volta per la precisione ho preso il treno,

    e tanto per rivangare il seminato,
    e rimanere il tema,
    fortunatamente sono riuscito a prendere il treno letteralmente al volo! 🙂
    e risparmio il papiro esplicativo per mia, tua e di chiunque altro compassione.

    S.

    ps.
    Ammazza che freddo che fa qui! aho!

  8. neru ha detto:

    madò sì che me l’avevi detto! azz!
    freddo?
    qui si rischia l’ibernazione, ah ciccè!
    ma io senza calze senza calze e gonnellina estiva tiè!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: