l'alba dentro l'imbrunire

Home » conversazioni » che peso la spesa signora maria, parola mia

che peso la spesa signora maria, parola mia

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

sul potere salvifico della parola, ci credo. da sempre. -anche in quello dell’immagine, ma questa è un’altra storia-. sarà per questo che parlo sempre. troppo. bè non sempre. a volte parlo in più. cioè infilo qualche frase oltre il ciglio del burrone. allora rotola tutto giù. non le parole, rotolano le emozioni e i fraintendimenti. fino a terra. poi c’è il silenzio.
adoro il silenzio. ma la parola salva. il silenzio alleggerisce. il silenzio mette distanze, forse fra due altezze, forse fra la terra e il cielo. non so.

comunque è complicato parlare. la dose giusta delle parole. chi sa qual è?
quante ne vuole? un chilo grazie. anche a lei signora? no, oggi sono stanca, facciamo due etti.

è difficile calibrarsi. bisognerebbe avere una borsa di mary poppins e tirare fuori frasi all’uopo. frasi non scontate, frasi a benzina, quelle con l’accelerazione svelta, che poi puoi anche frenare. per frenare ci vuole tecnica, tipo che devi scalare le marce quando c’è il ghiaccio o che in curva non si frena ma si accelera, soltanto per non sbandare.

io una borsa come quella non ce l’ho. però una cosa la so. quando mi emoziono, o parlo tanto o non parlo per niente. non ho mezze misure e non so mai quale delle due versioni di me salterà fuori.
una cosa me l’ha detta una bambina di quattro anni. ammetto di adorare questa bimbetta che si chiama greta. greta ogni tanto viene a trovarmi. greta ieri aveva in mano un librino di beatrix potter e me lo mostrava felice. mi ha detto mi piaciono questi topini poi mi ha guardato e ha confessato: sai che vado alla scuola materna fra poco? sei contenta, le ho chiesto. tantissimo, ha risposto, imparo un sacco di cose. non so, sarà stato allora che mi sono emozionata e ho cominciato a parlare a parlare. a un certo punto greta si è girata di spalle e ha detto alla mamma, che le stava accanto, ho paura. perché hai paura le abbiamo chiesto.
parlare è un’avventura, ha risposto.

Annunci

18 commenti

  1. The quantum death cat ha detto:

    che peso la spesa signora maria,
    con queste scarpe.

    cmq più che altro il peso della spesa provoca mal di schiena,
    specie se piove ed è umido
    e il giorno prima, grondante di sudore dopo il calcetto,
    ti accingi a fare una doccia gelata
    perché scopri che la caldaia è rotta!

    a questo punto però un bimba sana di mente direbbe:
    ma com’è che a quest’ora siete ancora in piedi?

    mentre un bimbo distratto esordirebbe con un:
    … sigaretta?

    Schroedinger

  2. neru ha detto:

    occhei death cat sul balcone però!

    certo che possiamo fare un bel grupetto di sfigatoni eh?

  3. gap ha detto:

    bella la bimba.
    ché le parole, alle volte, soverchiano.

  4. fuliggians ha detto:

    la beatrix è anche la mia preferita!!

  5. Kapa ha detto:

    …ma magari non è questione di parlare troppo o in più o di fraintendimenti.
    E’ che le cose succedono e non ci puoi fare niente.
    E’ che per fortuna i sentimenti belli esistono.

    Però le parole sono importanti davvero.

    In un libro di Maggiani che ho letto da poco c’è una frase…
    “…perchè era arrivata una lettera: parole di verità che sarebbero durate in eterno.”

    Grande Greta

  6. willyco ha detto:

    non ho mai trovato la misura, oscillando tra silenzi e voglia di stendere tappeti di parole. E non sono diventato saggio, anzi, spreco e sono tirchio di parole seguendo il filo dei miei pensieri. Ci sarà pure una ragione. 🙂

  7. neru ha detto:

    gap anche le descrizioni! 😉 cmq sì è che poi ci si perde.
    la bambina è bellissimissima

    beatrix ha una poesia tutta sua, fulì

    kapa le parole non sempre restano per sempre. anzi non restano quasi mai. non restano se non sono vestite almeno.

    willy per me una ragione non c’è ed è bello come hai detto tu solamente vedere l’onda che viene e che va e accorgersi delle maree. credo

  8. crimilda ha detto:

    Io sono come te. come molti in verità credo. Le parole sfuggono, il silenzio è pieno di parole. Le parole vanno pure imparate per bene ed usate meglio. Non credo che vadano dosate, credo vada ascoltato quel che si ha voglia di fare.

  9. neru ha detto:

    ne terrò conto crimilda. cmq è vero, le parole vanno imparate.

  10. Elis ha detto:

    Che bella Greta! Parlare è un’avventura, è proprio vero… non sai mai dove ti porterà.
    A noi Giungo’s girls ha portato allo sfratto, ad esempio.
    Vedi, avrei voluto inondare di parole le persone che ce lo stanno imponendo, dirgliele tutte e svuotarmi dei kg che avevo preso prima al supermercato, ed invece ho taciuto. Ho taciuto e ho parlato con gli occhi, tant’è vero che se ne sono andati con la coda tra le gambe.

  11. neru ha detto:

    elisssss dovresti vederela e…sentirla! m e r a v i g l i o s a. che poi io non so ancora come sia riuscita a dire quella frase.

    ma come??? io devo tornare dalle giugno girl’s prima dello sfratto. ehi non vale se non torno a mangiare la pizza e a bere le tisane! quando m’invitate eh? che roma già mi manca! a dire il vero qualcuno in particolare mi manca!

    • Elis ha detto:

      Non sai quanto manchi tu… ogni volta che prendo una bicicletta ti penso e poi ho delle cose da farti vedere!! Verrai nella nuova casa, magari un monolocale per i due pii! Le cose si fanno serie sai? ;p
      Ma quand’è che parliamo?? Devo aggiornartiii!
      Ps: A novembre hai da fare???

  12. neru ha detto:

    elissss mi quante novità! e vada per novembre che è un mese un po’ uggioso e la movida romana mi fa bene assai. senti ma qui bisogna rispolverare skype!

    kapa eh?

  13. Kapa ha detto:

    Ma niente.
    E’ che Elis ti ha replicato inserendosi in mezzo e così non si capisce più…
    Tu chiudevi con: a dire il vero qualcuno in particolare mi manca!
    E io replicavo con un sardonico: il papa?
    Si, ma cazzo, se ci vogliono due giorni per capire una battuta allora la mia carriera a Zelig non comincerà mai! L’operaio tutta la vita devo fare, cristodundio!

  14. neru ha detto:

    aaaaaaaaahhhhhhhhhhh
    ma no kapino è che sono stata tanto via e mi sono persa un po’ di pezzi mannaggia!

  15. virginiamanda ha detto:

    Già… avevo letto questo tuo post quando l’avevi pubblicato e poi c’avevo pensato su.
    Mi piace quando i tuoi post mi fanno pensare.
    Parlare è forse l’unica attività umana che fa quello che dice
    😉

  16. neru ha detto:

    ;*
    già
    grazie virgh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: