l’altezza dei bambini

dite:

è faticoso frequentare i bambini.

avete ragione.

poi aggiungete:

perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.

ora avete torto.

non è questo che più stanca. è piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti.

tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.

per non ferirli.

janusz korczak

a me pare un discreto incipit per un buon libro. è un bambino libro o un libro bambino oppure un libro nella testa di un bambino che però ha scritto un adulto che aveva a che fare con i bambini ma che un po’ bambino lo era anche lui che sennò come faceva a ricordarsi che? lo consiglio.

janusz korczak, quando ridiventerò bambino, luni editrice

korczak nacque il 22 luglio 1878 a varsavia. ebreo, morì nel campo di sterminio nazista di treblinka nel 1942 insieme ai duecento bambini e agli educatori della “casa dell’orfano”, da lui fondata e diretta per trent’anni a varsavia. così, giusto per saperlo.

dalla parte delle bambine, invece; se davvero si vuole leggere dentro la testa di una di loro, consiglio maria stella conte, terza persona singolare, baldini castoldi dalai. una scrittrice che evoca tenerezza e umanità. una scrittrice con voce bambina e penna sicura.

oggi piove e fa un discreto frescolino, sento le vocine dei bambini che parlottano tra loro da qualche parte nel cortile, o al riparo nella loro stanza e allora.

Annunci

Un pensiero su “l’altezza dei bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...