generazioni bruciate

oggi sotto un sole che faceva la parte del leone, col sudore che non colava manco più, c’era e basta -esso è, si potrebbe dire, inogniddove è-; all’interno di una panda vecchia -ah è così l’inferno?- discutendo di libri e letteratura con una collega, ho concluso che forse quelle due generazioni che vanno daiventotto ai quarantacinque anni non fanno altro che inseguire la perfezione dell’imperfezione. e questo, ci siamo dette con rammarico, essendoci dentro in pieno, è un gran casino.

Annunci

11 pensieri su “generazioni bruciate

  1. dici il seguito? tipo dieci anni dopo?
    tu che parte vuoi fare?
    a me la sonia bergamasco dopo che l’ho vista dal vivo mica mi piace più tanto…forse maya sansa. ma cavolo perché mi piace sempre di più essere una mora…acc

  2. ma mica è vero l’assunto dell’inseguire, mi pare più proficua l’analisi di una formalizzazione nel mondo del pressapoco. E non parlo di analisi infinitesimale.

  3. e io che perdo pezzi sempre?

    non so cosa dire alla tua affermazione. non credo che il pressappoco sia davvero una rivoluzione senza aggettivazione. no non lo credo. quel “sì vabbè” che forse a volte ti senti dire, è rivolto a te. ci sono precisioni che sono porti, e altre che sono viaggi. ci sono cose che pietrificano e altre che vivificano più che liberare..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...