serracchiani grazie al cielo non sei una leader

lo scorfano l’ha scritto molto meglio di chiunque altro qui.

e comunque e per questo, io continuo a sostenere la serracchiani.

credo che il primo valore che una donna dovrebbe far conoscere, come caratteristica peculiare, sia l’uso del tempo, il secondo il senso del ritmo.

Annunci

14 pensieri su “serracchiani grazie al cielo non sei una leader

  1. ogi D’alema ha detto che il congresso del Pd sarà inutile perchè non si discuterà di politica. Basterebbe fare un congresso a tesi e poi votare i candidati che si impegnano sulle tesi che hanno vinto, invece si voteranno dei nomi. Quando si è votato in consiglio nazionale del pd una settimana fa, hanno votato in 7 (sette) per questamodalità. D’alema on era tra questi, per questo la Serracchiani che non dice molto di più dei suoi dubbi prende voti, ma non basta per evitare il cupio dissolvi. E se posso: la Nostra deve farsi, eccome se deve farsi per essere una alternativa. 😦

  2. lo so willy. e sembra anche una da copertina, che va bene oggi. o meglio come dico io, una da film. il fatto è che la sinistra si è già dissolta. l’italia non è di sinstra, lo può diventare all’occorrenza ma non è di sinistra. e la gente pensa a vincere o a perdere. per questo mi piace quell’idea di pareggiare, quell’idea di creare mentalità e cultura, quell’idea di dire di non sapere dove andare ma intanto andiamo e tienimi la mano. non so se mi spiego.
    lei ha un ruolo adesso e per me lo sta portando avanti con coraggio. non so, al suo posto, se mi sarei esposta così. quella donna, credimi, ha coraggio. ed è per questo che oggi adesso la sostengo.
    non mi pare di aver sposato nessuno. ma credo di avere chiare alcune poche piccole e precise idee. ed è a quelle che mi riferisco.

  3. Il problema è che la Serracchiani non è (e forse non lo sarà mai) un leader. In questo momento non ne è capace, e le sue dichiarazioni lo dimostrano. E forse non lo sarà mai, perché il piglio o ce l’hai o non ce l’hai. È stata brava a criticare dal basso. Forse potrebbe continuare così. Fare politica attiva, consigliare, redarguire, suggerire, apprezzare. Ma non dirigere. Non ora, almeno.
    Chi vivrà vedrà.

    • esatto. ma non è mica una cosa brutta non essere un leader. anzi. a volte c’è bisogno proprio di questa gente per un discreto reset. non facciamo i bambini che vogliono la mamma e il papà supereroi…

  4. la Serracchiani non è un leader, ma di un leader avremmo bisogno, di uno che non fosse si, ma…
    L’ultimo leader è stato Berlinguer a sinistra, penso a una persona che sia così normale e auterevole da fare quello che dice e pensa. Se è beato il popolo che non ha bisogno di eroi, credo che un partito beato perchè non ha idee ancora non esista. Massì sorridiamo che tanto passa e migliora 🙂

  5. in questi casi sorridere non fa molto bene e niente passa leggero migliorando.
    non ho mai visto nessuno migliorare senza volerlo.

    non credo che il problema sia il leader o la base.
    il problema sono quelli che stanno sotto il leader, il problema sono quelli che in fondo non credono più a niente se non, a quelli che hanno scoperto che il senso non c’è, quelli che lottavano per qualcosa e ora lottano per se stessi pensando che sia l’unica lotta giusta da fare. che fessi forse avrebbero dovuto farlo da giovani. io dico che a volte s’invertono i criteri del crescere.

    insomma si sa cosa vuol dire essere di sinistra oggi?
    gran parte di dirigenza vuole piantarla di essere poco lungimirante e infantile? grazie.

  6. ho letto qualche giorno fa cosa vuol dire essere un bravo compagno oggi: un bravo compagno è uno che se il mondo lo progettasse lui io ci vivrei bene. Per me che sono agè mica basta, però la cosa mi ha fatto riflettere e ho trasposto sul leader pensando che un capo del partito e quelli che sono con lui dovrebbero progettare un mondo in cui io starei bene. Questa per me è la responsabilità del guidare un gruppo di uomini e non a cao facevo riferimento a Berlinguer perchè è stato l’ultimo con cui ho avuto questa sensazione. Penso passi questa fase di indecisione, che le cose miglioreranno, indipendentemente dalla buona volonta di chi non fa nulla perchè ciò accada, per un motivo semplice: di persone che pensano ce ne sono molte, di persone che stanno male altrettante se si saldano qualcosa ne esce. E per questo aspetto e nel frattempo faccio. 🙂

  7. E’ passataanche lei alla notte contro il bavaglio, ma se n’è andata subito senza salire sul palco perchè “aveva capito male”.

  8. che sarebbe dovuta salire sul palco, dire quattro parole e invece no, dietro le quinte ha salutato il mio futuro amico & co e poi se n’è andata…

  9. magari voleva solo salutare il tuo futuro sposo declassato ad amico a quanto vedo. in ogni caso se fosse stato così sarebbe una bella cosa…niente protagonismo per me signorì. bello.

  10. Ops, lapsus sai? ero convinta di aver scritto marito.. Uh maronn, vuoi vedere che stavolta sono proprio proprio proprio innamorata???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...