l'alba dentro l'imbrunire

Home » me myself » intro_ il coltello non taglia se stesso

intro_ il coltello non taglia se stesso

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

sono le undici e mezza. è domenica sera. entro finalmente a casa. chiudo la porta dietro di me. lascio le chiavi nel porta tutto raku. la casa è un casino, come me. c’è un messaggio in segreteria. la luce arancione abbaia. schiaccio play. voce di mammà.

neru se sei a casa c’è massimo gramellini sul terzo. parla degli uomini che scappano dopo poco che conoscono una donna. ciao ti voglio bene mamma.

sorrido. penso che gramellini stesse presentando il suo nuovo libro “cuori allo specchio“. magari scritto apposta per la fiera del libro. per fortuna ero fuori. gli uomini fuggono. sai che novità. e le donne no? anche se restano, spesso fuggono. chessò saremo una società di corridori. non tutti però. e fanno meglio, quelli. se ne stanno in panciolle in poltrona a godersi il tramonto.

è domenica sera, sono le undici e mezza. faccio i conti con me stessa. sono distrutta, assonnata, dolorante, ustionata. non posso mettere in moto il cervello che fa ahi e la sola parola movimento mi procura l’orticaria. vorrei svenire sul letto ma accendo il pc. sì, lo accendo perché alla fine è stato lui il motore di sto casino di fine settimana. un fine settimana colmo di vita con solamente quattro ore di sonno. e sono felice. sì, sono felice. per questa affermazione mi hanno detto ma allora va tutto bene. no, non va tutto bene. per niente. però sono felice. cipi dice che è già un bel traguardo. lo credo anch’io.

ora sono davanti al video e vorrei scrivere di questi due giorni. ma come si fa a scrivere della felicità?

ecco, potrei cominciare dal potere delle anime belle.

Annunci

12 commenti

  1. willyco ha detto:

    modo di dire veneto appena dopo Caporetto: soldato che fuge xe bon par n’altra volta. A proposito dell’elogio della fuga e della felicità transeunte. 🙂

  2. neru ha detto:

    par mi o par chi?

  3. gap ha detto:

    la feicità non la si scrive mai bene come la si vive…

  4. Elis ha detto:

    Neru, non credere che quelli seduti in poltrona che guardano il tramonto siano migliori degli altri: sono solo tristi e pensano a come sarebbe bello avere un amico; preferisco coloro che prima o poi si alzano e partono per il pianeta più vicino sfruttando un volo di uccelli.
    (sempre e comunque)

  5. neru ha detto:

    esatto gap, a viverle le cose è molto più bello.

    elis hai ragione, senza i miei amici, senza l’amicizia non vivrei. è bellissimo quel volo lì che dici.

  6. NightNurse ha detto:

    Io quando son felice scrivo pochissimo..quindi sì, forse può essere abbastanza pensare alle anime belle!!! 🙂
    ..la tua mami dev’essere troppo tenera cmq…

  7. taco ha detto:

    ciao neruuu!
    volevamo dirti che il tuo blog trasmette anche qua oltre oceano, ne parlano in tutto il lower east side! :-))
    speriamo di dartene una dimostrazione con foto …ma ogni cosa a suo tempo, vediamo se ci riusciremo…
    nel mentre possiamo farti da reporter dicendoti che:

    1- gli americani hanno facce da americani come non avrei mai detto
    2- le americane camminano male (dice la anza e io confermo), con o senza tacchi
    3- io amo le ciccione nere in divisa della nypd, mi fanno impazzire
    4- abbiamo eletto il nostro locale, e’ straordinario e sotto casa nostra, si chiama Schillers Liquor Cafe e chi ha intenzione di passare di qua ci DEVE VENIRE. http://www.schillersny.com/index.php

    Ci spiace aver rubato spazio al tuo blog entrando a gamba tesa in quest’ultimo post, ma ci mancavi e ti volevamo fare una sorpresa!

    bye!

    taco/caranza/fuliggi/elenina

  8. neru ha detto:

    @night: vabbè che questi due giorni sono un casino con il lavoro e tutto ma proprio sta felicità io non so scriverla. come mai quando si è felici si è sempre banali?
    la mia mami oltre ad essere una gran rompipalle è tenerissima! la adoro ma sai le maman…riescono a scassare assai…e stai bene e mangi e chi frequenti e ti lavi ti stiri. non fumare che fai la pelle brutta -mamma cazzo sembro una bambina!- e dormi e ti stanchi…ecc…insomma è la classica mamma vah! ma mai e dico mai che mi dia una ricetta di cucina…arriva direttamente con la schiscetta! 😉

    @scogliera a picco sui sottointesi: contenta che ti soddisfi

    @taco caranza fulì elenina: ma quanto mi mancateeeeee? ma quanto rosico? nono fate il resoconto giornaliero eh! vi lascio un post bianco che dite?
    però quando commentate mi dovete dire pure che ora è lì da voi.

    ohohoh dite che so’ sbarcata negli states e che adesso tutti mi amano alla follia?
    cosa mi portate eh? cosa mi portate?

    DAIDAIDAI vi voglio reporter d’assalto…ma perché chatta solo fulì? mica starete sempre in giro bastardi! 😀

  9. Normale ha detto:

    Bellina l’ultima frase che hai scritto…il potere delle anime belle…dà proprio la sensazione giusta!
    Però dai è bello avere la sensazione che anche quando le cose non sembrano andare proprio come dovrebbero andare,in fondo senti il tuo cuore che sorride/ti sorride ,no?!Come tutte le cose belle è difficile scrivere la felicità,è un qualcosa di così leggero e alto che ogni parola sembrerebbe troppo pesante!:)

    Proprio una società di corridori!:D

  10. myskin ha detto:

    è stato proprio un bel week end, faticoso ma bello. approfitto del tuo spazio per ringraziare tutti coloro che lo hanno riempito. in ordine strettamente cronologico: tu che mi hai accolto alla fiera saltandomi al collo e mi hai fatto compagnia in un viaggio di ritorno che non finiva mai ed in una domenica speciale, gap e consorte, ospitali new entries torinesi, kapa ed il piccolo libero, che, per dirla alla kapa, sono molto fichi…:), cipi, semplicemente intramontabile, ariel e raf, perdono ma la pagaia non fa per me. infine jules, è banale, le mie sorelline e la beneamata. dice prolisso…ciao.

  11. neru ha detto:

    @normale: ecco scrivere della leggerezza di un volatile…questo

    @myskin: ^^ -faccia pucci-, amico mio è stato un piacere…ti salto al collo tutte le volte che vuoi! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: