l'alba dentro l'imbrunire

Home » non è il sangue che può » il mio papà fa la casalinga

il mio papà fa la casalinga

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

periferia di mantova. trattoria.
abbiamo mangiato come porci. risa, vino, chiacchiere. le rane. no le rane no. le avevo mangiate tanto tempo fa ma queste fritte no, non ci riesco. è per il fatto che vedo la spina dorsale. se hai la spina dorsale, presumo che tu abbia carattere. e il carattere no non te lo posso mangiare. hanno insistito però. mi hanno detto dai che è buono. allora ho dato un morso. ma sono arrivata al femore. ho lasciato lì la rana fritta. fritta è fritta, è vero, ma non sarò io a darle il colpo di grazia. il mio cuore fa ciok.

poi.

abbiamo pagato 17 euro. ci siamo guardati. a milano non ci paghi nemmeno una pizza. a milano non c’è quel silenzio, quel cielo, quel profumo. è allora che ti viene voglia di fare altro. anche di andartene. proprio quello che anni fa ha fatto kapa. via dal dover essere, da una facciata che non ti appartiene per prendere a piene mani una vita da conquistare con la fronte alta, lo sguardo aperto e il pugno chiuso, per ritrovarsi braccia che sanno accogliere.

poi.

siamo andati in un posto antico che era distrutto ma che è stato ricostruito. perché ci hanno visto il business, mi hanno detto. vengono da lontano per farci le vacanze. mi accorgo di quanto poco facciano le mura in confronto alle persone. accanto a me sta camminando anche libero va bene, il figlio di kapa. mi parla animatamente del suo papà, di cosa fa con lui. poi accenna alle doti culinarie di kapa e alla sua maestria nel destreggiarsi fra le mura domestiche. si ferma il piccolo, ci ragiona su e poi mi dice serio il mio papà fa la casalinga! sorride kapa. è contento. preferisce prima di tutto essere un uomo di casa. prima del suo lavoro normale, prima delle sue passioni. una è la fotografia. è bravissimo. lui dice è una passione che, come tutte le altre, non mi porterà da nessuna parte, ma io non mollo mai lo stesso.

kapa è uno che non molla. anche noi non molliamo l’amicizia. ed è così bello, una domenica di aprile, camminare insieme. noi, amici da una vita. noi che giocavamo insieme quando eravamo alti una mela e poco più.

Annunci

7 commenti

  1. Val Tidone ha detto:

    La vita di campagna non annoia mai. Vi si trova dentro un altro mondo, tutto da scoprire! Bene ha fatto Kapa quindi. Allegria

  2. Quadrilatero ha detto:

    Che carino!
    Più leggo il tuo post e più penso alla mia azienda agricola (icola-icola-oh).
    Ma come ti vengono certi soprannomi?

  3. neru ha detto:

    @val tidone: che bella la val tidone! eh sì che ha fatto bene kapa. non capisco come mai sia così difficile trovare il coraggio!

    @quad: mah, io avevo pernsato per lui arciboy ma si è scelto kapa che te devo dì? 😀
    quad ti ho detto che è il tuo futuro l’azienda agricola, poi ci organizzi gli incontri per gli amanti della scrittura e della lettura…ti ci vedo troppo… ricorda, hai promesso, per me formaggio aggratiss! 😉

  4. Kapa ha detto:

    E pensa che una volta ero Kapa_O_Pango, che poi è questo:

    Perchè è da un pò che la vita mi piace prenderla un pò così:
    diciamo di petto.

    Arciboy…
    😀

  5. neru ha detto:

    e io che pensavo che il nick fosse una cosa tipo kapa ‘e michia!
    vah che non si finisce mai d’imparare!

    tesorino…sono lusingatissima.

  6. Normale ha detto:

    Ma conosci tutti bambini con un certo occhio critico e attento?!;)

  7. neru ha detto:

    eheheheh me li vado a cercare col lanternino! ma sai penso che tanti tanti molti moltissimi bambini abbiano occhio critico e attento…basta farci caso…almeno credo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: