l'alba dentro l'imbrunire

Home » 8 km di post per un lettore » quelle due o tre cose che ancora non sapevate di me

quelle due o tre cose che ancora non sapevate di me

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

uno. la vendetta è un piatto che va servito freddo. ma quale vendetta? chi, io?

io una volta facevo un lavoro che mi piaceva, molto. poi mi misero accanto una ragazza per aiutarmi. quella ragazza diventò l’amante del capo e per me si aprirono periodi scuri e burrascosi. riuscii a mantenere la rotta e il posto. un bel giorno, il capo fu allontanato e si portò dietro pure l’amante. e io dissi ma dai! forse c’è una giustizia divina da qualche parte. fu così che arrivò il nuovo capo, portandosi dietro prima uno poi un secondo raccomandato di merda. allora dissi e sta minchia! due uomini e per di più lecca culo -mi si perdoni il linguaggio fine, grazie, ma fu proprio quello che pensai- no, contro due nun ce la puozzo fa’. me ne andai. cambiai lavoro. più o meno andò così.

e arriviamo a oggi. oggi ho fatto una cosa.

l’amante di cui sopra sta marciando a passo serrato verso una carrierona. però oggi la sua marcia si è esposta all’esterno e io mi sono infilata come un cuneo o meglio come un palo fra le ruote della sua ambizione. credo che la ragazza non dormirà notti serene per almeno due settimane.

ecco, mi ricordo di aver scritto che la vendetta non vale mai la pena. e infatti. sinceramente mica mi sto vendicando. sì, perché l’esimia compirà certamente la sua ascesa a una brillante carriera. tutto quello che sto facendo, lo sto facendo per la poverella -chiaramente!- perché possa dire un giorno che anche lei ha fatto fatica ad arrivare dove è arrivata. però le ginocchiere gliele regalo lo stesso.

due. non dire gatto se non ce l’hai nel sacco.

oggi pomeriggio un tizio che conosco sì e no, così così, mi ha portato una busta bianca chiusa. di quelle che hanno dentro la risposta. di solito ti chiedono vuoi la uno, la due o la tre? questa volta nessuna scelta. me l’ha messa in mano e basta. sulla busta c’è scritto totem della signora (iniziale del mio nome)****. così ho aperto la busta e dentro c’era la foto di un gatto.

inquietante si direbbe. e infatti. però. c’è un però. il signore in questione circa un mesetto fa mi disse che ero diffidente come un gatto. è deciso, aggiunse, lei ha un gatto totem; prima o poi le faccio sapere di quale gatto si tratta.

ed ecco che oggi ho conosciuto il mio gatto totem: il persiano silver tabby dove tabby sta per tigrato.

silverm260

ed ecco le sue caratteristiche

affascinante. dall’aspetto aristocratico è indubbiamente il più ammirato. di indole pacifica, molto tranquillo e affettuosissimo. vive esclusivamente in appartamento e non necessita di grandi spazi, tanto che passa il suo tempo spostandosi con flemma da un morbido cuscino ad un comodo sofà. estremamente adattabile viene considerato il gatto da compagnia ideale. la sua dolcezza trasmette tranquillità, i suoi modi pacati e gentili lo rendono un amico discreto e gradevole, la sua disponibilità al gioco un piacevole compagno: s’addice, quindi, alle persone sole, agli anziani e ai bambini. è capace di passare ore accucciato nel suo angolino preferito, ma stimolato al gioco può diventare un abile ginnasta. ama essere vezzeggiato e accarezzato e accetta ogni tipo di coccola.

lo so lo so cosa state pensando. anch’io.

tre. la differenza fra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti. (albert einstein) ovvero -feat. quadrilatero- ti posso dire qualcosa sul genio? sì. pop porno.

oggi è il compleanno di mio fratello.

a parte il fatto che mi sono limitata a fargli una semplice telefonata e manco sono andata a trovarlo, volevo dire che ho sentito per radio chi altri è nato in questo giorno. tutta gente scontrosa e geniale. quasi tutta. perché, vedi fratello, tracy chapman, vincent van gogh, paul verlaine, eric clapton, warren beatty, beh, sono davvero geniali, ma roberto formigoni, caspita. mettiti una mano sulla coscienza. l’hai visto sul palco cantare?

quattro. perché non puoi dir di no al latte delle vacche stracche.

mi piace un sacco lo stracchino. soprattutto sui tuc. no, così. mi andava di dirlo.

Annunci

10 commenti

  1. Quadrilatero ha detto:

    uno. Vai! Spaccale i denti! La vendetta, prima di tutto, è un piatto. Va mangiata. L’importante è mangiare.

    due. Ma cos’è quel neo sulla guancia del gatto?

    tre. Auguri a fratello nero! Oh, ma lo sai che il punto tre parte nero e diventa grigio alla “ono” di “sono”? È voluto?

    tro. lo stracchino sui tuc m’ispira, ma preferisco la gorgo piccante sulle fettine di cracker dietetici. Così sembra pure che mi stia impegnando.

  2. willy ha detto:

    ma ‘sto palo l’ha fatta cadere oppure no? Le vendette dop hanno almeno la caduta rovinosa del nemico.
    Sul gatto ho pensato di più
    Bello associare il fratello ad Einstein: geniale.
    Sarà banale ma ora buonanotte Neru

  3. NightNurse ha detto:

    la storia del gatto totem me la devi spiegare..per il resto io pure adoro lo stracchino (mai assaggiati i formaggini vecchi di montevecchia???gnam!!!)
    e sulla vendetta posso dire che la mia miglior vendetta è la totale indifferenza!!e mi dà grosse soddisfazioni a volte!!

  4. fuliggians ha detto:

    ehi, tieniti qualche cosa non rivelata! Non vogliamo mica sapere tutto!! 😉

    quando si parla di vendetta, devi essere più esplicita, il linguaggio diretto: “un palo fra le ruote della sua ambizione” … ma va … “un palo tra le chiappe della sua stronzaggine!”
    E poi anche se non è vendetta— sai che gusto!!! Dacci il suo indirizzo che le buchiamo pure le ruote della bici!

  5. neru ha detto:

    @quad: insomma le tiro direttamente il piatto sui denti! no dai mangiare è un piacere.

    @willy: nono lei tutta pimpante è, e tutta pimpante resterà…solo il suo fegato ha dei problemucci…
    scusa ma cosa hai pensato sul gatto?
    bè ora direi buona mattina!

    @night: sì in effetti me lo devo far spiegare bene anch’io! ma insomma più o meno la cosa è che sono diffidente come un gatto in particolare come quello persiano…che ha il muso schiacciato tra l’altro, come la noemi tra l’altro…ahahahah
    cara ma lo sai che montevecchia è meta ambita e che qui si aspetta un tuo invito…

    l’indifferenza è così terribile che ne ho paura anch’io

    @fulì: per carità! ma lo sai che dire dire equivale a mentire… 😉
    ehi! non mi tentare eh!
    allora il suo indirizzo te lo do…non è un mistero ma sai che quella in bici non ci va nemmeno per fare 500 metri…
    mi hanno suggerito di lasciar perdere e nel frattempo di rigarle la macchina…a cui tiene tanto, piccina!

  6. NightNurse ha detto:

    quando la smette di far freddo ce ne andiamo a mangiare le delizie di montevecchia ok!? 😀
    salumi&formaggi a nastro!!!!

  7. ARKIKA ha detto:

    x la vendetta puoi far di più, moolto di più!

    il micetto tra poco arriverà!

  8. didg ha detto:

    Ciao Cara, stai meglio?

  9. neru ha detto:

    @night: tesoro senti…per la polenta -necessaria anche questa- mi va bene pure il freddo!
    cmq sìsìsì, a nastro della catena di montaggio mi va ben. senti hanno detto che da quelle parti c’è pure un posto farlocco che dà i formaggi senza miele -fra le altre cose- mica ci porterai là eh?

    @arki: tu mi tenti…la sai…tu mi istighi…lo sai…e checazzo però…tu sai anche tutta la storia torbida, direi torbidissima! 😉

    @didg: dici da quando mi hai messaggiato e ti ho risposto sto abbastanza bene ti chiamo fra pochissimo appena mi rimetto in sesto? cioè circa…quanto?…due settimane fa?
    tesor che amica cippirimerla che hai…
    …qui una telefonata almeno ci vuole! 😀

  10. neru ha detto:

    oddio quad! mi sono dimenticata di te e ti ho risposto a metà! ma era susu…la memoria a breve termine mi fa strani scherzi.
    allora il neo sul gatto è la goccia di caffè sul tuo monitor! allora! lo pulisci o no?
    mio fratello è davvero nero! no, non è uno sbaglio di letto della mia mamma, è che ha i colori scuri mentre io ce li ho chiari…siamo fratelli lo stesso…te lo posso assicurare! 😀

    che acuto che sei! ho pensato, ma chi sarà mai il pirla che se ne accorgerà…manco a pensarle le cose accadono! cmq -rinnovandoti la mia stima…immensa, lo sai 😉 – erroneamente l’avevo fatto bordeaux poi ho cercato di coprire l’errore ma non ho trovato lo stesso grigino!

    nooooooo il gorgonzola piccante va sulla polenta che non ingrassa e ti dà il senso di pienezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: