l'alba dentro l'imbrunire

Home » conversazioni » personalità in testa

personalità in testa

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

quante personalità può avere una donna? dicono tante.

vi ricordate la canzone di meredith brooks? no? ahimè quando si parla si meredith tutti pensano a grey’s anathomy. no! non quella lì. meredith brooks è una cantante che ha fatto successo solo con un singolo: bitch. ché poi mica parlava di puttane. chiedeva al suo ragazzo di essere forte e non innervosirsi se lei passava da un eccesso all’altro, perché una donna è al contempo tante cose. certo era consapevole della confusione che il suo atteggiamento creava in lui, ma in fondo l’indomani sarebbe stata ancora diversa e l’oggi era già passato.

vah che male c’è? non ci si annoia mai.

questo per dire che l’altro giorno me ne andavo in giro con la mia personalità del sabato.

quella del sabato è una personalità un po’ sotto tono da batterie in ricarica, il cervello collegato al parareale e ricettiva alle scariche di energia altrui.

dunque me ne andavo in giro con una destinazione. cambiare qualcosa. obiettivo parrucchiere.

è stato perché da un po’ di tempo mi chiamano icsfactor che ci sono andata.

e non è per il fatto che io abbia quel quid in più. no. è perché dicono che assomiglio a questa.

veronicascoppellitti_xfacto25
ora mi hanno anche detto che sono la sua versione bella e io ringrazio perché a me pare che abbia il viso un po’ porcino. e anche un po’ più in carne di me ma si sa la televisione ingrassa e quindi credo che se andassi anch’io in televisione, sarei paro paro. ché poi a essere in carne c’è solo da guadagnarci. mi sembra che abbia gli occhi un po’ all’ingiù. però devo ammettere che mi ricorda. sicuramente nel modo di atteggiarmi e di ballare. insomma sì, la ricordo. perciò se vi volete fare un’idea vaga di me nel mio quotidiano, ecco qua.

occhei però io credo che a parte il fatto che lei è rossa e io bionda, le cose che abbiamo in comune sono il sorriso e i capelli. allora dopo un anno di latitanza mi sono decisa. visto che il sorriso non posso cambiarlo, ho detto vado dal parrucchiere. anche perché arkika continuava a menarmela. mi diceva vai a tagliarti quei cavolo di capelli, sono senza forma, sono lunghissimi, vai da questa che crea l’immagine, che ha lavorato per attrici e modelle, dai che ti dà un nuovo look.
e io ci sono andata, ma quella mi ha parlato di personalità.


insomma sono lì che aspetto e intanto mi metto a giocare con una bambina che sta aspettando la mamma e aspettiamola insieme questa mamma. così leggiamo un giornaletto di fumetti, cioè io leggo un po’ i dialoghi ma intanto mi invento le storie dei personaggi. calvin e hobbes, snoopy e woodstock no. di questi le racconto le gesta buffe, però in una storia faccio diventare le ragazzotte stupide delle bambinette intrepide e studiose. ce la contiamo quindi, tanto che la parrucchiera dice uh che bello, ci vorrebbe un kindergarten qui perché a quel punto i bambini che scorrazzavano per il suo negozio se ne stavano finalmente seduti sui divanetti ad ascoltare le storie. lo racconto perché quello che è successo poi mi ha fatto girare gli zebedei. insomma tutta contenta che sti bimbetti sono contenti, mi siedo finalmente sul seggiolone in attesa del nuovo look. ché lo so che il capello fa. ma non avrei mai pensato tanto.

la tipa mi guarda e mi dice non vorrai mica lasciarli lunghi? io rispondo sì. e lei ma che te ne fai? così sei senza personalità. insomma sei carina, sei dolce, vai bene per i bambini, non sei una strafiga. alzo gli occhi, la guardo e dico non trovo corrispondenza fra personalità e strafiga.

che poi sono sempre stata scambiata per qualcun altro. una volta sono entrata in enoteca e mi hanno chiamato eleonora. io mi sono girata lo stesso e ho detto non sono eleonora. ma sei sicura? mi hanno chiesto e io sì ma se volete mi siedo pure al tavolo con voi è che poi i miei amici ci rimangono male. insomma cose così. oppure quando andava di moda la cuccarini e io avevo la frangia mi chiamavano cuccarini -noooo la cuccarini nooooo-. non si può capire lo sconforto dato dalla domanda chi ha cuccato la cuccarini. vabbè.

è per questo che volevo dare un taglio al look che mi avevano appiccicato addosso.

morale della storia.

la tipa mi ha tagliato i capelli ma i miei capelli tengono la mia personalità.

ho speso 40 euridi e sono uguale a prima, cioè uguale a me. alla noemi non so. dicono che adesso ho l’aria più francese. cazzo vuol dire poi. così me l’han menata tanto con la personalità e ho solo dato un taglio al look. e forse manco a quello. che tutto si adegua al mio sorriso. però ho tagliato le doppie punte che è un gran bel vantaggio.

il fatto vero è che ho una faccia comune. a questo punto i casi sono due. o sono della razza caucasica base, o sono una trasformista. propendo per la prima ipotesi.

ché poi oggi tu mi vedi così e pensi che sia colì. invece sono modello base e c’ho le cover a seconda del giorno della settimana. soprattutto a seconda della situazione. è per questo che non me la prendo se mi si fa notare una cover, anzi ci canto pure su. ma quando sei noioso a chi credi che chiederò aiuto se mi perdo?

e dunque banalità per banalità. pensi che apparire sia una questione di look o di personalità?

se stasera sono qui è perché aspetto una risposta.

Annunci

24 commenti

  1. nata ha detto:

    sti parrucchieri che pretendono di psicanalizzarti dal taglio di capelli (e sono figlia di un parrucchiere!!), evviva le chiome da hippy!! però magari senza riga in mezzo, eh?!
    ti dirò la ragazza di xfactor non mi ha ricordato te, forse perchè siete un bel po’ diverse….

  2. neru ha detto:

    oh cara finalmente una voce contro che quasi mi stavo preoccupando!
    ma in che senso siamo diverse?

  3. Normale ha detto:

    Io dico che apparire sia una questione sia di look che di personalità.L’immagine alla fine è un connubio tra immagine personale e immagine visiva, o no?

    Se ti consola a me paragono Pippi Calzelunghe,Anna dai capelli rossi,etc,etc e poi mi chiedono perchè non mi piacciono i miei capelli?!:-)

  4. neru ha detto:

    e se non riesci a sentire tua l’immagine che hanno di te? chi ha ragione?

  5. Normale ha detto:

    Dico che la ragione è da entrambe le parti.Del resto come non può essere importante l’idea che ognuno ha di sè?Ma anche come non si può considerare l’immagine o l’impressione che diamo agli altri?Alla fine la nostra vita si basa sulle relazioni con le altre persone.Però dico che darei più importanza alla propria consapevolezza di se stessi.Bisogna dare il giusto spazio e il giusto peso dell’immagine che gli altri hanno di te.

  6. neru ha detto:

    conosci te stesso diceva il filosofo.
    allora dici che non vale puntare e pestare i piedi come una bambina urlando quella non sono io non sono io!
    un bel ecchisenefrega se sei qualcos’altro o allora dimostralo non ce lo mettiamo?
    ma se a me non importasse dimostrarlo?
    homo sociale o homo homini lupus?
    vabbè la pianto eh!

  7. Normale ha detto:

    si si ECCHISENEFREGA!importante è stare apposto con se stessi!

  8. ARKIKA ha detto:

    ma la nostra curatrice di immagine ti ha pettinata uguale e identica alla tua sosia televisiva, che forse l’abbia acconciata lei?

  9. neru ha detto:

    normale: e stiamo apposto! 😉

    arki: dici? ma sai che stamattina pensavo che in fondo è stata brava? sì mi sa che è la stessa stylist! madonna santa!

  10. myskin ha detto:

    è vero che con la noemi c’entri poco, lei è carina tu sei megafiga.

  11. nata ha detto:

    bè tu sei bionda e lei rossa, lei è più pienotta e tu più slanciata..però in effetti sai che ho guardato bene i link e quando parla c’è qualcosa nello sguardo che magari….però a questo punto non so se è perchè effettivamente vi assomigliate o se è perchè cercavo la somiglianza……

  12. neru ha detto:

    myskin: uh! il mio amichetto! per te vale la frase pure ‘o scarrafone è bello ammamma soja! 😉

    nata: vedi? quoque tu! 😀

  13. didg ha detto:

    Gioia, anche tu te le cerchi! Hai scelto una foto in cui siete identiche!
    😉

  14. neru ha detto:

    noooooooooooo! e dire che tu mi conosci più di chiunque altro! hai la consapevolezza del tempo!

    infatti ho scelto quella più somigliante. e infatti volevo sapere cosa ne pensate. ma non pensi anche tu che io sia più mega figa? 😀

    adesso il capello è più scalè però! necessitiamo uscita oll tugheda!
    se quel pirla di taco si decidesse! anzi invadiamo casa di fulì e chi s’è visto s’è visto!

  15. NightNurse ha detto:

    massimo rispetto per la noemi di icsfactor che è davvero brava
    ma tu -mai darling- sei asssssssssssssai più bella!!!
    ..però una fotina col nuovo look la puoi mettere eh!?!?
    🙂

  16. neru ha detto:

    madò grazie! ma ti mi hai visto una volta di notte in un posto bello. il contesto contesta!
    se metto la fotina didg mi cazzia!
    meglio vedersi!
    vi devo far conoscere a te e alla didg! sìsì 😉

  17. willyco ha detto:

    dopo aver cliccatosulla tua icona, ( ecchè sei san giorgio con tutta l’iconostasi?) lo schermo mi dice: connessione in corso, che si riferisca al mio cervello?
    dopo Cavalli Sforza siamo tutti un po’eurasici e negroidi di ritorno. Aspetto la fotineru. 🙂

  18. neru ha detto:

    nono io non sono san giorgio, io VOGLIO san giorgio!

    secondo me, siamo tutti pirla di ritorno e cantiamo in coro: ti senti sola con la tua libertà ed è per questo che tu ritornerai, ritorneraaaaii, ritooooornerai! perdona il non collegamento ma ogni volta che sento la parola ritorno canto quella canzone. sono un po’ robotica di ritorno con le canzoni, ritoooooornerai! 😉

  19. willyco ha detto:

    e che posso dire?

  20. neru ha detto:

    che te me ghe fato venire i penoti! -cià sono magnanima, per chi non sapesse i penoti sono i brividi- mia mamma quando si emiziona mi fa vedere il braccio, e alzando la manica della camicia dice varda i penoti. in famiglia vuol dire esprimere il massimo dell’emozione!

    l’ho ascoltata fino all’ultima nota che è il silenzio.

    che dire d’altro? è la mia canzone preferita sotto la doccia. soprattutto quando sono tesa…

    grazie willy ^^

  21. Quadrilatero ha detto:

    Come già ti anticipai, personalità e look non sono poi così differenti. La personalità è il look interiore: come appariamo “dentro esteriormente”.
    Per fare un esempio, la personalità è spesso modulare, a seconda di chi ci sta di fronte. Segue la moda, non del momento ma di chi ci sta di fronte. E non basta dire “io sono sempre me stesso”, perché alla fine ci si modula sulla frequenza altrui, esattamente come il look inteso come moda.
    Apparire, dunque, è entrambe le cose. Sia look che personalità.

  22. neru ha detto:

    madò quad a quest’ora per me parli troppo forbito! c’ho alcol sonno e un magnifico spettacolo in cuerpo!
    e adesso ti dico questo. occhei. però ne risparleremo quando ci vedremo di persona. io sono proprio persone diversissime a seconda dell’interlocutore. certo nel primo aproccio. perché poi sono sempre me ma appaio diversa. insomma ora è troppo tardi ma ne discuteremo.

  23. Elis ha detto:

    Quadri, scusa se ti contraddico (è arrivata la psicologa ;D), ma quello è cambiare atteggiamento, non personalità.
    Per cambiare personalità, è necessario averle multiple, e ciò avviene a fronte di un enorme trauma, talmente enorme che guardando il tuo cervello a fettine si vedono i suoi segni.

    E comunque io mi batterò sempre su questo tema: cambiare atteggiamento a seconda delle persone/situazioni non è ambiguità/falsità, bensì -per come la pensava Piaget- intelligenza, che altro non è che Assimilazione degli “stimoli” e Accomodamento in riposta ad essi.

    E comunque, detto questo, Roscharch per tutti: che ci vedete nei capelli di Neru???

  24. neru ha detto:

    già che ci vedete?

    elis mia grande! a parte che sono piegata dalle risate e tu sai perché sappi che ti voglio tanto bene!
    non avrei saputo dire meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: