l'alba dentro l'imbrunire

Home » recensioni non ragionevoli » credi nel destino?

credi nel destino?

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

se non avete tempo, andate al cinema a vedere the millionaire. racconta di un viaggio nella speranza, nel destino, soprattutto nel destino scritto dalla volontà.

the millionaire è narrato in forma di mito. a vederlo diresti che è una favola. una di quelle da raccontare d’inverno seduti davanti al camino con una tazza di tè in mano o di vin brulè, gli occhi attenti e la bocca aperta in un oh.

parla di un ragazzo e di suo fratello, volendo il bene e il male, la parte buona e quella cattiva. l’una non sopravviverebbe se non ci fosse l’altra. c’è il viaggio, la lotta per la sopravvivenza e per l’amore, visto, sognato, cercato, voluto. e in mezzo c’è la vita fatta di miserie, di piccole vittorie e molte sconfitte.

non dirò come va a finire. c’è una morale, non importa il the end. l’importante è sapere che si deve volere veramente quello che si vuole se lo si vuole ma bisogna accettare le conseguenze. ci vuole del coraggio. ci vuole sempre del coraggio, chiudere gli occhi e tuffarsi.

e c’è lei. c’è l’amore, quello che tutti vorremmo. lei che aspetta lui, lo aspetta da sempre, lei che sa che è lui, lei che è lì per lui, lei che c’è e c’è solo per lui. lui che fa qualsiasi cosa per lei, soprattutto ritorna. lui torna, sempre e comunque. non solo torna ma la trova. la cerca e la trova. lui sa che è lei. lo sa da sempre, dalla prima volta che l’ha vista spaventata e sotto la pioggia. lui che affronta il destino per lei. big_slumdog17_hires0017

lui che le dice sarò sempre lì finché non arriverai. e non dovrà aspettare molto perché lei ci andrà anche se le faranno del male e non s’incontreranno per tanto, troppo tempo.

lui che passa oltre la miseria di una realtà difficile, oltre il negarsi di lei, oltre quello che sarebbe ragionevole. lei che corre incontro a lui, lei che lo vuole proteggere, lei che lo desidera, lei che lo abbraccia. e in quell’abbraccio c’è tutto.

a me pare che danny boyle abbia dato prova di regia in questo film. ti fa vedere tutto con occhi incantati, passa attraverso la miseria e la ricchezza con maestria, passa dentro al cuore degli uomini con pudore e ridona un’immagine dell’india meravigliosa.

suona strano però che un inglese di origini irlandesi non accenni mai alla dominazione dei suoi compatrioti e alla definizione che hanno finito per dare a quella terra magica. gli inglesi non si vedono quasi mai. è vero li troviamo solo -per pochi secondi- nelle cabine di regia ma non credo che il suo sia stato certo un intento realista o di denuncia sociale.

il motore di tutto il film è l’amore e la volontà. l’amore che nasce da piccoli quando tutto sembra magico ed eterno, quando credi nelle favole e ti aggrappi a qualsiasi cosa purché restino vere. big_slumdog26_hires0026

io avevo un sogno, che era una magia e un amore vero ma mi è stato rovinato a cinque anni. da allora non ci credo più. mi sono vendicata poi. gli ho detto babbo natale non esiste, quanto sei stupido e inutile a crederci. è stata forse la mia unica vendetta. ma la fine di una magia meritava la fine di un’altra magia. poi non mi sono mai più vendicata. non credo. non con quella intenzione. non c’è gusto. non cambia niente. adesso guardo la magia del mondo, mi commuovo per le storie belle ma sono realista. la mia vita vissuta è tremendamente reale. è la mente che fugge e cerca e scova e vola, plana. non chiedermi però di fidarmi della realtà. ha bisogno d’altro la realtà. anch’io ho bisogno d’altro. se non altro di tornare a credere.

tu credi nelle favole?

big_slumdog34_hires0033

Annunci

14 commenti

  1. Elis ha detto:

    Purtroppo ho dovuto interrompere la visione del film a metà, ultimerò di certo. Per ora posso dirti che è molto bello e che spero che finisca tutto bene, perchè gli vuoi bene a questi bambini, gli vuoi bene davvero.

  2. Normale ha detto:

    Io sono andata a vederlo subito il film quando è uscito al cinema.Già il trailer mi diceva che sarebbe stato un film bello,speciale.Infatti.Stupendo a dir poco.Adoro qualsiasi cosa di questo film.Infatti appena uscirà in dvd mi fionderò a comprarlo.Tra l’altro penso che mi comprerò anche il cd con le soundtracks del film.Le musiche mi hanno letteralmente catturato.Poi per non parlare di tutta la trama e , come hai detto bene tu,di come viene trasmessa bene questa forza dell’amore,a priscindere da tutto.La scena alla stazione è un’opera d’arte.Comunque commovente il rapporto tra il protagonista e il fratello.Anche qui il regista è stato bravo a rendere bene il sentimento che lega i fratelli sempre e comunque.

    Comunque io ci voglio credere alle favole.Secondo me alla fine si rivelano più vere della realtà.

  3. fuliggians ha detto:

    ok, per come la vedo io. Gran bel film, equilibrato, pieno di idee e ottima regia. In effetti una favola, ma solo per quanto riguarda la storia d’amore, per il resto è un bello spaccato della miseria Indiana. Mi ha veramente commosso. A tutti piacerebbe vivere una fiaba d’amore come quella, evitando forse il tuffo nella m…
    Però diciamolo, il protagonista buono è solo di una fortuna sfacciata! A vedere come dovrebbero andare le cose, direi che il fratello si sarebbe dovuto fare la ragazza, perchè è l’unico che cerca di uscire dalla miseria… in un modo o nell’altro, con cattiveria e violenza… mentre il buono, semplicemente si lascia vivere, nei momenti fondamentali, i veri cambiamenti di vita è il fratello cattivo a condurlo per mano. Ok, lui è sempre alla ricerca dell’amore, ma per il resto??? L’unica cosa che veramente fa è andare al “chi vuol essere milionario”…

    ps: belle foto, dove le hai prese ??? 😉

  4. Sammy ha detto:

    certo che ci credo, a volte le invento! A proposito di favole, chi è la tipa nella foto?

  5. neru ha detto:

    @elis: vero, i bambini sono di una dolcezza incredibile anche quando fanno i monelli. perciò tendi a giustificarli e gli vuoi bene cmq

    @normale: anche a me è piaciuto molto la colonna sonora. la fotografia è stupenda.
    ho conosciuto un ragazzo che riferendosi alla realtà parlava di pornografia e credo che avesse assolutamente ragione. la realtà va raccontata attraverso il mito, attraverso la favola solo così può essere compresa e amata secondo me.

    @fuliggi: primo non spoilerare! secondo grazie non ho fatto nemmeno la fatica di cercare le foto. :*
    terzo non puoi rimproverare il ruolo del fratello. è un archetipo. doveva finire così. però come abbiamo convenuto, è un personaggio fondamentale. bene e male sempre insieme, uno dentro l’altro, uno stempera l’altro.

    @sammy: bah secondo me, sempre secondo me eh, tu non ci credi abbastanza…
    bella la ragazza eh? è la protagonista. è bellissima e anche la parte che fa ti fa innamorare di lei. e lo dico io che sono donna. ma secondo me è più bella da bambina.

  6. willyco ha detto:

    vorrei credere nel Cestino, ma troppo spesso non ci riesco

  7. Sammy ha detto:

    infatti… ero ironico. odio le favole, la magia e i superpoteri. anche Batman e Robin Hood mi stanno un po’ sullo stomaco…

  8. neru ha detto:

    @willy: anch’io vorrei credere nel cestino e buttare via un sacco di roba inutile. dovrò scrivere qualcosa sulla dinamica del cestino: tu butti dentro le cose e loro saltano fuori un po’ come il pesciolino rosso di amelie. se non fossi ecologista troverei un fiume dove buttare tutto. è che potrei se la considerassi merda che è pure biodegradabile. perdona la mia scurrilità ma stamattina sbatterei la testa contro il muro per non far del male!

    @sammy: perché dai una possibilità a batman?
    dì che sei solo invidioso!
    cmq non me la conti giusta. parli per metafore, traduci tutto in storie che poi sono favole. il fatto è che non ci credi più nemmeno tu.
    io propongo per tutti una scuola di magia. ci sarà pure no?

  9. Sammy ha detto:

    Batman non ha superpoteri ergo si “fa un culo così” per fare quello che fa (niene battute su Robin, please) ma resta un noioso borghese.

  10. neru ha detto:

    sappi che è la seconda volta che mi trattengo sulle battute circa robin…
    allora ti riferisci solo ai fumetti.
    cmq sappi che ho visto tanti oltranzisti come te diventare sereni borghesi. di solito ci si difende con un si cambia…guarda ti ci vedo già…
    io dico che non si è davvero borghesi quando si potrebbe tranquillamente esserlo…mi spiego? senno è fuffa caro mio…
    :*

  11. Sammy ha detto:

    la borghesia non è serena per definizione, vive in uno stato di paura necessario per alimentare la separazione tra le classi. 😉

  12. neru ha detto:

    sammy la borghesia sta scomparendo, lo sai vero? ed è proprio la separazione fra le classi che determinerà la sua sconfitta.

  13. NightNurse ha detto:

    lui: “scappa con me..”
    lei: “..e di cosa vivremo?!”
    lui: “…d’amore…”

    meraviglioso film. bellissimo.

  14. neru ha detto:

    eh a quel punto -quello del dialogo- ho pensato: sehhhhh, bravi bene bis si vede che è un film…poi ho capito che era una favola e mi sono rilassata! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: