l'alba dentro l'imbrunire

Home » ammissioni » la metafisica del dito

la metafisica del dito

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

è stato stamattina, quando mi sono svegliata che ho scoperto una cosa di me. ho scoperto un dubbio.

ero lì che mi rigiravo dicendo occhei occhei adesso mi alzo, mmmhhhh, aspetto un attimo dai. ma si sa, stare sotto le coperte ad ascoltare la radio con le sue canzoni, le notizie e le cazzate è un’attrazione troppo forte. perché poi quando ti alzi è come un masso che rotola giù dalla montagna fino alla radura piatta del lavoro. ché alla mattina tutto è piatto -non ce n’è- soprattutto quando fa freddo.

ma torniamo a questa mattina sotto il caldo delle mie coperte. lo speaker ha cominciato a raccontare una faccenda e cioè dimmi che dita hai e ti dirò chi sei.

insomma, se avete l’indice più lungo dell’anulare vuol dire che siete portati per le lettere, avete il viso piuttosto simmetrico e dunque risultate più gradevoli d’aspetto e in definitiva affascinanti. se invece avete l’indice più corto dell’anulare, potete darvi al brokeraggio con successo e siete senza ombra di dubbio portati per la matematica.

siccome ero mezza addormentata non ho capito bene da dove hanno preso ‘sta notizia sensazionale e a dire il vero è quasi tutta la mattina che la cerco senza risultati. ma il giorno è lungo e pieno di imprevedibili sorprese. chissà!

comunque il fatto che m’interessa raccontare qui è che mentre ero in seduta straordinaria al bagno che poi -come disse qualcuno- è il pensatoio per eccellenza, mi sono guardata le mani e ho scoperto che: nella mano destra l’indice è più lungo dell’anulare, nella mano sinistra l’indice è più corto dell’anulare. ecco. a parte il fatto che non ho capito qual è la mia inclinazione, ho scoperto che ho le mani decisamente asimmetriche. se avere il viso simmetrico è indice di fascino, cosa vuol dire avere le mani asimmetriche?

Annunci

11 commenti

  1. willyco ha detto:

    o ti sei tranciata un dito da piccola, oppure è il fascino che dilaga da una mano all’altra percorrendo tutto il resto. Sulle dita nel nao e il business del tabacco dicono niente?

  2. Sammy ha detto:

    al dj vorrei mostrare il mio dito medio

  3. neru ha detto:

    @willy: no non dicono niente a parte che fa bene

    @sammy: già scrissi della grande sovranità del dito medio.
    però, giusto per mettere i puntini sulle i, il dj è quello che mette i dischi mentre lo speaker è quello che parla. a volte le due figure coincidono ma solo nelle radio sfigatelle, per dire, che detto fra noi forse sono anche le migliori…

  4. Bucky ha detto:

    io cercando la tua notizia ne ho trovata un’altra

    Secondo l’autorevole rivista scientifica Nature, se si ha l’indice molto più corto dell’anulare si è gay.

    quindi ragionando sempre secondo l’autorevole rivista tu dovresti essere bisessuale.

    uff io ho l’anulare più lungo dell’indice, non mi sconvolge tanto l’aver appreso di essere gay, ma non sono portato per le lettere??? e portato per la matematica??? ma andiamo…

    comunque ho trovato anche queste:

    Se avete l’anulare più lungo dell’indice diventerete ricchi

    Le donne con l’anulare più lungo dell’indice sarebbero più portare per lo sport

    Se le due dita hanno la stessa misura sei più incline alla depressione.

    Gli uomini dall’indice più corto dell’anulare sono più aggressivi

    Artrite, a rischio se l’anulare è più lungo dell’indice (sigh)

    e mi fermo qui.

  5. Bucky ha detto:

    quindi tu:

    diventerai ricca, ma riperderai tutto.
    nello sport sarai bravina, ma sarai l’eterna seconda.
    per la compensazione delle tue dita sei incline alla depressione.
    soffrirai di artrite, ma solo in una mano.

    sei più serena? 😀 😀

  6. willyco ha detto:

    oggi guardavo le mani delle persone e pensavo a quello che nascondevano, ma adesso io so. eheh

  7. neru ha detto:

    @bucky: alla fine del tuo primo commento ho capito solo che non sono depressa. direi che non ho capito niente!
    porca miseria se ci hai preso! che siano affermazioni altamente scientifiche? 😉
    oh ma io voglio sapere le tue fonti cavolo!
    allora sei un gay portato per le lettere? fantastico in genere io ho un feeling speciale con i gay che non mi so spiegare! 😀 così tutti i gai sono portati per le lettere e sarebbero dei matematici senza speranza? ahahahah
    più serena? madò sto in panciolle!
    ah in quale mano l’artrite?

    @willy: visto a cosa servo? 😉

  8. Bucky ha detto:

    di essere gay l’ho scoperto solo ieri con la lettura di quella “autorevole ricerca”

    L’artrite ce l’avrai nella mano sinistra.

  9. neru ha detto:

    figurati che io ho scoperto solo ieri di essere una bisessuale depressa.
    sinistra? eh mi pareva ammè!

  10. Bucky ha detto:

    è sempre la sinistra quella che cede, ahimè.

  11. neru ha detto:

    quella che frana vorrai dire!

    UPDATE per bucky: senti ma nella tua rivista altamente scientifica nature c’è anche scritto che non capisco ‘na mazza? tipo che soffro di rincoglionimento senza speranza? sarà una compensazione delle mie grandi qualità? da quale dito si capisce? il medio? sì perché rileggendo mi pari un gay matematico e dici che tutti i gay dovrebbero essere portati per i numeri…ehhhh????…e che se sono depressa è per compensazione e non per inclinazione e…aaargghhh sto perdendo il controllo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: