il grande bluff

non ti devi mai sentire fuori dal gioco sennò hai già perso.

per questo sono seduta al tavolo da poker. è sabato sera e fuori fa un freddo cane.

è un tavolo tondo come alla corte di re artù. non siamo cavalieri, siamo solo noi con un senso del dovere e dell’onore incredibile per questi tempi.

io, cipi, myskin, taco, fuliggi, ariel e il coniuge scusato.

myskin crede di farmi fare la velina ma gli porto sfortuna e così posso finalmente giocare. mi ha insegnato le basi -vediamo come te la cavi-, ho un bicchiere di whisky alla mia sinistra, gli altri si sono già serviti, la bottiglia di mirto è quasi vuota e oltre me uno sguardo che non riconosce gli amici. nel poker non hai amici pupa. vedi un pollo? no, non mi pare di vederlo. sorridono. quando sei al tavolo, devi guardare in faccia i giocatori per vedere chi è il pollo; se non ne vedi alcuno, allora vuol dire che il pollo sei tu. e così sia. mischia le carte, dai e che ci sia un po’ di fortuna per me. ma quale fortuna? a poker non giochi con le carte che hai in mano, ma con le persone che hai davanti.

mi domando se serva l’empatia, la psicologia o il grande bluff.

ah, ma a gioco chiuso, a carte scoperte, quando ognuno ha lì il suo punto che l’inchioda, e si vede l’inganno di chi aperse con una coppia di sette e stette seduto lì e servito in posa: ah, ma pensala.

pensala questa serata. io apro con una coppia di dieci, lei chiude perché ha tutte le carte. io vinco con un full, fuliggi col colore, qualcuno con una coppia inesistente. passo. i soldi girano, si prestano, ritornano. ma è lei che sbanca.

non giochiamo più con te, le diciamo, non c’è gioco. ma è tutto un bluff.

ognuno ha la sua partita personale. è bene dirlo. amico dove sei? a cosa stai pensando? chi bluffa ce l’ha nel sangue e non c’è psicologia o inganno che tengano.

io chiudo a zero. come sempre, non ho vinto non ho perso. rientro dei miei danni e sto ad osservare. lecco le ferite e penso. domani. domani giocherò di nuovo.

Annunci

23 pensieri su “il grande bluff

  1. terribile l’uragano ariel…illustri personaggi sono stati abbattuti dalla sua furia (vedi alle voci taco e cipi). in quest’ottica il tuo zero è un successo (e di riflesso il successo è anche mio che ti ho elargito rapidamente i rudimenti prima della partita). 🙂

  2. @gap: il tavolo verde sprizza di vita

    @myskin: oh yoda! tu volevi vincere, dillo! cmq ariel è davvero un uragano, non si capisce. e poi la stronzetta ha pure detto: io rischio perché sono ricca. ma sarà valso molto più il mio rischio che non avevo niente, no?
    cmq cipi è il mio mito personale, i suoi bluff sono i migliori in assoluto.
    a quando la prossima? oh ho ancora tanto da imparare

  3. lo dico serenamente, soprattutto perchè HO VINTO! a parte ariel, gli unici ad aver finito sopra la parità sono stati me medesimo e, forse, non ricordo, fuliggi.

  4. seh seh se arrivare secondi vuol dire vincere seh seh 😉
    yoda accontentati dei tuoi insegnamenti. che poi in qualche occasione non ho manco seguito perdendo rovinosamente ma te lo dissi se non perdo non imparo a vincere!
    per vincere ci vuole umiltà! 😉
    soprattutto se non perdo non imparo bene il gioco!
    ma yoda posso sempre contare su di te? disse sbattendo le ciglione? 😀

  5. mavalà che con una mano pulisco casa, con l’altra faccio la valigia e contemporaneamente cazzeggio al pc…lo so non partirò mai. è che stasera devo essere per forza in quel di padova…poi in quel di roma…ma avrò il pc appresso… 😉

    applicarmi? va bene ma almeno creativamente!

  6. alla fine sono tornato a casa con qualcosa di simile ai soldi per un gelato d’inverno.
    PERo’…..
    ho avuto i miei 15 minuti di gloria quando ho vinto con un colore al buio (che sarà anche una contraddizione, ma fa figo!) e poi io di bluffare non sono capace! son fortunato in ammmmoreee….

  7. @fuliggi:ehi! i soldi che avevi sul tavolo non erano tuoi! ti ricordi che eri reduce da un prestito consistente?????
    sehseh se non era per ariel manco ti accorgevi del colore! oh maio non ho mica capito quella manovra lì. pensavo che avessi fatto apposta e invece eri sturdo per davvero! ahahahah

    @didg: gelosa? ecchevvuoi? festeggia festeggia con i tuoi amichetti e snobbaci pure! sai che ti abbiamo pensato? c’era nella vetrinetta pronto all’uso quella roba di katana -ma come si chiama poi?- e abbiamo detto occhei un’altra volta eh! vuoi mettere il poker? 😉

  8. altro ke bluff … vorrei ricordare ke ho perso con una scala servita … in 7 al tavolo !!!

    bottino della serata : – 27 (meno male ke erano carte)

  9. cipi rosichi anche tu? ahahahahah
    bellissimi i passettini…sta a vedere che ce ne andiamo a ballare con la jules, così lei salta tutta giuliva!
    dai allenimoci adesso che hai la nuova dimora e poi noi si va in spedizione…

  10. ma quali passi? guarda che restiamo incastrati con la cervicale che fa ahi! tacoooo non c’hai l’atlecitità ormai anche se fai finta di fare il figo! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...