l'alba dentro l'imbrunire

Home » ipse dixit » incontrarsi davvero di nuovo

incontrarsi davvero di nuovo

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

due parallele si incontrano all’infinito, quando ormai non gliene frega più niente.

marcello marchesi

e per fortuna si incontrano a quel punto, direi. sì una fortuna.

Annunci

10 commenti

  1. sammy ha detto:

    però si sfiorano fino all’infinito

  2. willyco ha detto:

    petting di linee

  3. neru ha detto:

    @sam: mmmhhh mi piace

    @willy: mmmhh mi piace meno ma ha sempre il suo perché

  4. didg ha detto:

    … sono senza parole …

    (qualcuno si rivolta nella tomba … e qualcun altro nella polvere) 😉

    neru, sei un mito. devo venire a ripetizioni da te. 😀

  5. fuliggians ha detto:

    insomma, la Neru è fissata con le distanze.

    visto che l’universo reale è non gaussiano, e si dice, neppure infinito, mi dispiace per te, ma le parallele incontrano solo se stesse in un loop infinito (Un po’ come riuscire a guardarsi il culo!)

  6. neru ha detto:

    @didg: com’è che quando parlo io qualcuno si rivolta sempre? ahahhah.
    ehi ma io faccio tendenza!
    grazie grazie disse guardandosi le unghie per poi sfregarle sulla spalla. e con un sospiro disse tzè!

    @fuliggi: fissatissima! da piccola facevo un giochino. visualizzavo nella mente una cosa, la portavo lontanissima da me e poi la avvicinavo tantissimo. poi facevo finta di stare in una stanza che si allargava e si restringeva a dismisura…vedi…non ero normale nemmeno allora. è che io non capisco le distanze per questo ne ho il pallino!

  7. fuliggians ha detto:

    io non capisco le donne, per questo ne ho il pallino!

  8. neru ha detto:

    lo so lo so…per questo non concludi niente! 😉
    smuack!

  9. Quadrilatero ha detto:

    “visto che l’universo reale è non gaussiano, e si dice, neppure infinito, mi dispiace per te, ma le parallele incontrano solo se stesse in un loop infinito (Un po’ come riuscire a guardarsi il culo!)”

    Dopo la risposta di fulliggians non posso più aggiungere nulla.
    Cazzo, è vero.

  10. neru ha detto:

    eh lo so. ma tu non badare a fuliggi. dice un sacco di stronzate! -fuliggi ti adoooorooo!- ti vuole convincere di un sacco di cose vere. lascialo stare, vah!
    lui non crede a matrix. per dire, neo -keanu reeves- ci sarebbe riuscito, a guardarsi il sedere, dico. cmq io già ci riesco davanti allo specchio. insomma ragazzi a voi manca la prospettiva e la fantasia. la matematica serve per la fantasia, prima di tutto!

    UPDATE: oddio, rileggendo il commento sembra che non avessi capito ‘na mazza della risposta di fuliggi…e infatti. allora: il primo capoverso lo lascio stare lì dov’è che va sempre bene. il secondo mi dice che ci sono modi migliori e più creativi di vedersi il sedere piuttosto che andare in loop. ma ritengo che il sedere sia sempre un grande punto di attrazione. percui la parallela in loop a un certo punto potrebbe pure essere distratta, ecco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: