l'alba dentro l'imbrunire

Home » conversazioni » riconoscerti.

riconoscerti.

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

una donna mi ha riportato un libro. mi ha detto non mi è piaciuto, non l’ho sentito mio, non mi sono riconosciuta.

è dunque questo che cerchiamo da uno scritto? riconoscerci?

o forse è un problema di prefissi? togliendo il prefisso ri- cambierebbe qualcosa?

Annunci

4 commenti

  1. gap ha detto:

    riconoscersi è bello e fa sentire meno soli…
    ma è solo se togli il prefisso che comincia il lavoro duro..
    🙂

  2. neru ha detto:

    insomma quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare… 😉

    ..cmq, è molto vero quello che hai detto. riconoscersi fa sentire meno soli. per me dopo un po’ non basta più. chissà quando arriva il po’.

  3. fuliggians ha detto:

    È una violenza, darò oggi pomeriggio indicazioni su come devono intervenire le forze dell’ordine. Lo Stato deve fare il suo ruolo garantendo il diritto degli studenti che vogliono studiare di entrare nelle classi e nelle aule

  4. neru ha detto:

    ecco bravo, fai il duro! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: