fra me e te

mi manca la distanza. e mi chiedo se ce ne sia una giusta. forse non esiste, se è vero che fra due punti c’è l’infinito mondo mondiale e di più. eppure sei così vicino che ti posso sentire.

tutto questo mi pare teoria ché in pratica, secondo me, dipende dalla quantità di aglio che c’era nel pesto che ti sei mangiato o dalla mia capacità olfattiva. se vieni da me, ti proporrò riso in bianco perché fra noi ci sia una certa qual giusta distanza. la mia o la tua?

Annunci

8 pensieri su “fra me e te

  1. come diceva il buon Zenone, la distanza in realtà non esiste, è una burla di come percepiamo il mondo. Tanto, se la lepre non supererà mai la tartaruga, tu e il tuo invitato a cena non riuscirete mai a trovare la giusta distanza, al massimo raggiungerete la metà della metà della metà della … della metà di essa. (e alla fine il riso stracuoce)

  2. “mi manca la distanza”…mi manca saperti lontano, perchè sei vicino, mi manca sapere che fai altro, perchè non lo so, mi manca sapere che sei impegnato e felice, perchè non lo penso, mi manca sapere che NON posso vederti, perchè posso, mi manca sapere che non posso incontrarti, perchè basta così poco per incontrarti, mi manca la certezza di non poterti più avere, perchè non me la hai data, mi manca la consapevolezza di non volerti, perchè non lo so se non ti voglio, mi manca il fatto che una persona incontrata per caso NON mi dica “era geloso perchè ti ha visto fare la cretina con quell’altro”, perchè me lo hanno detto, mi manca il NON aver parlato di te oggi più di quanto avrei dovuto, perchè ho parlato troppo,mi manca NON sentire questa canzone ora alla radio, perchè la passano in continuazione….
    Ahhhhhhhhh….mi manca non lavorare dalle 9 alle 7 di sera, perchè magari se ora fossi meno stanca direi anche meno cazzate….

  3. fuliggi: che hai colto! …sì ma il seme della pirlaggine, vah!
    oh ma dimmi che la pubblicità era una cosa seria ché stavo lasciando un messaggione dei mei! per forttuna che poi ho riconosciuto i tuoi e tua sorella. ma tu sei peggio di me!

    @betta: cazzo! quando uno è ispirato non ce n’è. per fortuna che sei stanca…misà che mi devo stancare…in qualche modo

  4. in verità credo che l’ocano mare non basti perché baricco è poco credibile. ottimo narratore, peraltro. convengo con coltrane che trattasi di uno story teller, nulla a che vedere con i grandi scrittori. certo darei il mio braccio sinistro per saper raccontare come lui. potrebbe bastare se si riuscisse a dipingere i quadri di plossom, forse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...