l'alba dentro l'imbrunire

Home » attività decerebrate » dimmi tu zingara

dimmi tu zingara

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

ce l’avete con me che continuate a tampinarmi con la storia del destino? bè ditelo eh? ci si mette pure rob e prima betta e prima ancora mario, caio, pino, peppo, maria, carla, benedetta… ma insomma che volete dirmi? rob oggi dice accusì:

La prossima settimana medita sul racconto epico della tua vita. È il momento ideale per cominciare a scrivere la tua autobiografia. Non temere: non è un progetto troppo presuntuoso. L’attuale allineamento dei pianeti mi fa pensare che in questo periodo hai la capacità di vedere il quadro complessivo del tuo destino. Spero che butterai giù almeno un abbozzo della storia che un giorno, forse, metterai nero su bianco, con tanto di previsioni su quello che ti aspetta tra cinque, dieci e quindici anni.

e allora mi metterò a cantare prendi questa mano, zingara, dimmi pure che destino avrò parla del mio amore, io non ho paura perché lo so che ormai non m’appartiene. nananàààà.
prima però -e prima ancora di mettermi a scrivere di me e della my own life che secondo me, secondo me eh, non glene frega niente a nessuno- mi dite che personaggio epico vi piacerebbe essere? o quello che pensate di essere? dài che poi ci si fa un racconto. io adesso ci penso.

Annunci

21 commenti

  1. Sammy ha detto:

    lucifero può essere considerato epico?

  2. nata ha detto:

    Ulisse! e me ne infischio se è un personaggio maschile, voglio prendere anche io il mare!

    ma ti ricordi il progetto sull’epica con il quale mi sono fatta odiare dalla maggior parte delle persone coinvolte?? alla fine però è stato divertente…

  3. neru ha detto:

    sammy: non barare!

    nata: se me lo ricordoooo???? ne ho parlato con una ragazza 5 minuti fa! ahahah sappi che ti ricordano ancora tutti! per cosa non saprei! 😉 ma tu chi eri allora?
    ulisse donna? interessante…mhhh c’è del materiale cara mia!

  4. fuliggians ha detto:

    certo che Rob da come e quel che dice pare il telegiornale di Fede…

  5. neru ha detto:

    o la rubrica di vespa…
    assolutamente utile ma utile cheddico utilissima.
    ah le grandi verità! caro mio nemo profeta in patria…infatti rob è americano!

    però dai fai il giochino: che personaggio epico sei????

  6. betta ha detto:

    Neru…posso scrivere qui una storia che viene raccontata nel libro che sto leggendo? Ho letto questo pezzo ieri sera e ho subito pensato di scrivertelo…anche se non c’entra molto con l’argomento…o forse, per caso, invece sì… Cmq leggila… quando non sei di fretta però….promesso? 🙂

    “-..potrei raccontarti una storia sull’argomento…
    -Che genere di storia?
    -La favola della principessa nel palazzo dei serpenti.
    Sudha ha un modo tutto suo di rielaborare una storia…
    -C’era una volta una principessa, viveva in un palazzo sott’acqua pieno di serpenti. Nessuno sapeva chi fossero i suoi genitori, nè come fosse arrivata in quel luogo..
    – Era infelice?
    – No, felice quanto bastava,-replica Sudha- I serpenti erano bellissimi..e pieni di dolcezza. La nutrivano, giocavano con lei e l’addormentavano al suono di canti soavi…
    – Non si stancava mai del palazzo? Non desiderava vedere il mondo esterno?
    – No. Non conosceva neppure l’esistenza di una vita diversa…non dimenticartelo.
    – Ma poi..
    – Arrivò il principe. Possedeva un monile capace di dividere le acque del lago e così riuscì a raggiungere il palazzo sommerso. Non andava in cerca di una principessa. Quando giunse nel palazzo lei dormiva. Quando la svegliò lei non riusciva a credere ai propri occhi…capì che non avrebbe più potuto essere felice ascoltando il canto muto dei suoi compagni serpenti.
    – E si innamorò di lui, così, semplicemente? – dico in tono un po’ sprezzante
    – Sì così
    -Perchè?
    – Perchè fu lui a destarla e a rivelarle il magico universo degli uomini: la luce di diamante sulle foglie sottili degli alberi di mango, il richiamo d’amore dei kokil sulle palme da cocco… Lo amò soprattutto per questo, io credo. Senza di lui non avrebbe mai saputo chi era veramente.- Sudha sorride con tenerezza, assorta nei propri pensieri…”

    Ecco…non fa parte della mitologia…però a me piacerebbe essere il principe…o megli ancora, una principessa a ruoli invertiti… 😉

  7. didg ha detto:

    si si, l’allineamento dei pianeti … 😉

  8. neru ha detto:

    @betta: letto. a parte il fatto che i serpenti sono un simbolo fallico qui ci sarebbe da dire e da raccontare.
    e io la vedo come una metafora intelligente e moderna. chi la legge come la solita favoletta amorosa sappia che deve fare ancora un bel percorso prima di liberarsi da preconcetti e paure! eheheh
    va bene così? cmq mi ha fatto piacerissimo. sai che a me piacciono le storie e davvero la leggo come una crscita intellettuale un po’ junghiana forse. sì occhei poi ti porto la camicia di forza ti autorizzo a legarmi! ahahahah

    @didg: orsù crediamo nell’allineamento dei pianeti che questi stanno proprio prendendo la mira e zacchete!
    -senti non ce la posso fare, quado ti leggo ti sento, mi fai morire!- 😀

  9. nata ha detto:

    sai che non ricordo assolutamente che personaggio avevo scelto? c’è del materiale si!

  10. neru ha detto:

    naturilch!
    vado a indagare…sbaf sbaf che gusto…vado e torno eh!

  11. betta ha detto:

    Ah!! Ecco perchè la principessa stava così bene nel palazzo sommerso!!! 😉

  12. neru ha detto:

    esatto!
    vabbè ma sto palazzo sommerso è atlantide? o qualcosa di inconscio? io preferisco atlantide. che poi avevo letto o visto, non ricordo, una teoria fichissima su quella civiltà…
    betta ma che libro è?

  13. betta ha detto:

    Neru, è un romanzo stupendo…almeno per ora…e me ne hanno parlato benissimo…è di una scrittrice indiana: Chitra Banerjee Divakaruni e si intitola “Sorella del mio cuore”… Ora lo leggi però…vero? 😉

  14. neru ha detto:

    certo. però vorrei che fossi tu a farne una recensione non ragionevole. cioè come ti detta il tuo occhio sinistro 😉

  15. Elis ha detto:

    io tempi addietro ero Penny, e Pì Uly.

  16. neru ha detto:

    pì uly? dove come quando chi e perché?

  17. betta ha detto:

    Sie ba’..io una recensione non la saprei mai fare…nemmeno irragionevole… Però ti scrivo questo altre pezzo…così magari ti vien voglia di andarlo a comprare…
    “-Siete voi le artecfici della vostra felicità, Anju-didi -esclama Singhji con un tono così appassionato da cogliermi alla sprovvista – E dovrete essere abbastanza sagge da saperla riconoscere quando arriva. E se nonostante i vostri sforzi non la otterrete, dovrete prendere i provvedimenti necessari.”

    Ora smetto…prometto: se no poi la voglia di leggerlo va a finire che te la faccio passare… 😉

  18. neru ha detto:

    betta ti svelo un segreto: ce l’ho già!
    se ti ho promesso che lo leggerò, lo farò davvero. facciamo così. quando lo finisco -si parla di fine ottobre perché prima non riesco- comincio a scrivere qualcosa io poi te la invio via email e tu aggiungi quello che vuoi? ci stai?

  19. Elis ha detto:

    Pì è il mio principe, e uly come abbreviazione di ulisse.
    mi faceva aspettare tempi infiniti davanti al pc. e io lì ad aspettare un suo “sguardo”

  20. neru ha detto:

    ecco. allora io so!
    madò io sarei la fata ficcanaso se fosse un personaggio epico! adesso penso al mio vah!

  21. betta ha detto:

    Grande Neru!!!! 🙂
    Ok ci sto…affare fatto!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: