in memoria dell’essere

mi guardi e mi vorresti come mi hai immaginato la prima volta. mi guardo e mi vorrei come mi sono immaginata l’ultima volta.

la osserva e la vorrebbe per sé. si osserva e si vorrebbe per sé.

eppure non sono chi pensi tu e non sono nemmeno chi penso io che ogni giorno mi scopro. anche loro ogni giorno si scoprono. se tu solo avessi il coraggio, finalmente mi vedresti.

non cedere all’inganno. non credere a niente che non sia vita.

se tu mi lasciassi essere, io ti accarezzerei. potremmo abbracciarci. i miei occhi sono mare aperto.

Annunci

12 pensieri su “in memoria dell’essere

  1. “non credere a niente che non sia vita” eppure l’immaginazione ci salva spesso dalla vita. Si guarda l’immagine che ci si inventa o si vede la maschera che gli altri portano?

  2. uffa sammy adesso per il tuo compleanno ti regalo una zappa. coraggio! le maschere sono belle a carnevale e carnevale è bello perché è dopo l’inizio dell’anno e prima di pasqua.
    la vita è vita e mi dispiace ma sei nato e questa è la tua.

    uhuh che cattivella stamani la neru. ma adesso per dire mi trasformerei in un cartone animato! indovina chi?

    anzi adesso faccio il post demente sugli ultimi e intimi desideri e mi sputtano per the rest of my life! ahahah! massì. e il lavoro? cos’è oibò? 😀

  3. non funge così.
    ci lasceremo quando il tempo lo vorrà. e se le tue riposte troveranno le mie domande, ti specchierai nelle tue mani e io nei miei occhi. la luna ci sorriderà e sarà stato bello annusarsi. per sempre porteremo un odore. per sempre il mio sguardo sbircerà le tue mani e loro accarezzerano il mio volto.

    ps. willy, magari. ma quando mai una cosa così? noi ci crediamo sì? capiterà sì? dai stanotte ci crediamo sulle note di mahler. ah e grazie per quel consiglio. gradito fu!

  4. capiterà Neru, capiterà e non dovrai neppure correre per prendere quel treno. Troverai queste parole dentro Te e dentro l’altro: conosco te come tu non sai, conosci me come io non so.
    p.s.se continuamo così il post lo scriviamo nei commenti, grande risorsa Mahler nella notte.

  5. per quello c’hai lo starnuto facile tu!
    ti ricopri? ahi ahi sempre in bianco eh? ahahahah
    quando arriva l’inglesina? vecchio volpone che spara solo a salve? ahahah
    amor scusa ma…dai sai che ti dico? viva i gemboyyyyyy!

  6. mi sa che la cura ormonale a base gemboy ti ha fatto malino, neee…?
    Io non vado mai in bianco, per lo più lavo i colorati separatamente

  7. ehi maschione, bruciano le parole neeee? 😉
    lo so lo so dai per fare pace visto che è anche l’ultimo giorno del mondo ci si va a birrare al nostro posticino? ahahah
    sì ma…l’inglesina? ahahahah

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...