l'alba dentro l'imbrunire

Home » attività decerebrate » Come affrontare un ritardatario_capitolo 2

Come affrontare un ritardatario_capitolo 2

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

fotine della neru su Flickr

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

§ -ovvero- la tragedia del puntuale

occhei si stava agli step del puntuale per educarsi ad amare di più il ritardatario. o a bypassarlo. è lo stesso. è lo stesso?

non è facile essere ritardatari e lo spiegherò, ma oggi no.

la frase totem di questo post invece è:

la vita del puntuale è un tormento di solitudini ingiuste.

così dice benni. e io penso che non solo sia un tormento ma anche una tragedia perché il tempo del puntuale è quello presente.

è una scelta certo. ma poi cos’è? una necessità? un’abitudine? cosa, cosa?

cosa ti fa essere puntuale sotto casa mia anche con minuti in anticipo mentre io sopra con i capelli bagnati o ignuda urlo cazzo cazzo cazzo correndo di qua e di là per casa? cosa?

io penso che il puntuale sia una persona annoiata. no? dai un po’ sì. me lo vedo lì che non vede l’ora di passare ad altro. e mo’ ci aggiungo pure il mio carico da 40: non ha timori, almeno su di sé. per me gli piace andare allo sbaraglio.

i puntini sulle i per le mie frasi da psicologo da 4 soldi o meglio per la psicologa da un pugno di dollari -fa più figo-:

1_annoiato per me non è necessariamente negativo. mi figuro un tizio in fermento che cerca nuovi stimoli. seduto in piedi, seduto in piedi e oplà. pronto per la nuova missione. non che io non mi annoi, il fatto è che non mi annoio mai veramente.

2_non avere timori su di sé è un parolone positivo che non esclude la paura. perchè anche voi avventurieri della puntualità avete paura, ecchec!

vabbè ma io avevo bisogno di materiale vivo, di prima mano sulla puntualità. così oggi ho chiesto al mio amico fuliggi di scrivermi qualcosa sul suo essere incorregibilmente puntuale. lui è uno dei santi che aspetta la neru sotto casa.

comunque può scrivermi chiunque. sono curiosa. chi volesse raccontarmi la sua tragedia, non tema, la posterò!

§ la vita del puntuale_poor poor fuliggi by fuliggi

la vita del puntuale è un’inferno, perchè non puoi proprio farne a meno, sei puntuale anche se non vuoi, io per esempio tendo a non portare l’orologio per perdere quei 5 minuti, altrimenti sarei sempre preciso al minuto! la mia macchina ha l’ora spostata di 10 min indietro, in modo che arrivo di solito con 10 min di ritardo.
non lo faccio perchè mi piaccia, il fatto è che il mio cervello calcola subito quanto tempo mi occorre per fare questo e quello, e di conseguenza mi ritrovo sempre a far le cose in tempo.
e’ dura per un puntuale dover forzatamente “perdere del tempo” per non far sembrare di essere troppo ansiosi. in realtà non è ansia, è che abbiamo un automatismo che ci organizza i tempi della giornata. e riusciamo anche a mettere in conto gli imprevisti.
e’ un inferno perchè non sono molte le persone veramente puntuali. viviamo in un mondo che ha quei 10, 15 min di margine (a parte casi di ritardatari cronici), e questo ci frustra.
abbiamo dovuto imparare a conviverci, ma non è che ci piaccia.
il fatto è che – al di fuori di qualunque motivazione filosofica, o caratteriale – non riusciamo proprio a capire come si possa non essere puntuali! e’ così facile!

Annunci

13 commenti

  1. ARKIKA ha detto:

    mi ci ritrovo in pieno con Fuliggi, anche a me viene automatico calcolare i munuti che ci metterò per prepararmi o calcolare il percorso, sì ci si mette in conto anche l’imprevisto.
    Sono nata puntuale, ma col tempo mi sono adeguata alle esigenze altrui, x cui ho preso le contromisure con chi è perennemente in ritardo.
    Non siamo annoiati o temerari, siamo solo molto organizzati e rispettosi del proprio tempo e quello altrui 😉 ma ogni tanto l’eccezione conferma la regola.
    baci cara

  2. neru ha detto:

    rispettosi del tempo. me lo ripetete sempre. penso che sia vero ma non mi avete convinto.
    anch’io sono organizzata. e guai a chi ride! 😉

  3. Sammy ha detto:

    Essere puntuali non è una condanna se si è pazienti. Se non ci si imbarazza a restare come pali in una via. Se non si entra in tensione perché si arriverà in ritardo ad un impegno, nonostante la puntualità.
    Io però appartengo ad una razza peggiore perché riesco ad essere puntuale solo sulle brevi distanze, sulle lunghe sono tra quelli che arrivano in anticipo. Ecco, noi, più dei ritardatari andremmo puniti.

  4. Elis - C.P. ha detto:

    Io sono ritardataria se mi si viene a prendere, puntuale nelle brevi distanze e in anticipo nelle lunghe. Che non mi faccio mancare niente, eh ;).

  5. neru ha detto:

    sammy: tu mi dai la conferma che i puntuali sono buoni, non ce n’è. e che le vostre solitudini relative sono davvero ingiuste. perché le nostre sono piene e vorticose. forse.

    elis: madò! che è? un metodo scientifico? 😉 fantastico!

  6. willyco ha detto:

    hai posta in cassetta sull’argomento.
    ‘sera Neru

  7. willy ha detto:

    cos’è successo al blog: candeggio low cost? preparazione alle vacanze sul ghiacciaio? hai visto la luce?
    che fò posto io quello che ti ho mandato o fai tu?
    ‘notte

  8. neru ha detto:

    willy cerco il vuoto per avere il massimamente pieno. l’alternativa è urlare. più o meno. volevo la luce dell’estate e la sensazione del volo. elis mi ha regalato una serie di proposte che non riesco a caricare. wordpress non me lo fa fare. così adesso questo è ciò che si avvicina di più. ed è un low cost sì. probabilmente itornerò a casa in meno di una settimana… 😀

    io il tuo lo posto ma quando parlo del ritardatario. oggi non ho avuto tempo. ti rispondo privatamente ma intanto ti dico che non ti sei salvato così per la storia a 4 mani. dobbiamo ancora farla!

    domani ti spiego ben!

  9. willyco ha detto:

    non tornare a casa Neru, mi piace quando sei in movimento.

  10. Elis - C.P. ha detto:

    E allora sei anche tu una camaleonta!
    Dimmi un colore Neru! 😀
    Adoro questo nuovo look… non per caso io sono bianca 😉

  11. neru ha detto:

    willy ma io torno sempre dove c’è casa…

    elis svelerò questo segreto: ho un camaleonte -stilizzato- tautato inda chiapppa esterna -bè non proprio chiappa ma ci siamo quasi! eheheh.
    sono contenta che questo look piaccia almeno a te! fiuuu…
    per il colore…vediamo…se dovessi scegliere un colore direi verde grigio -metallizzato talvolta-. poi il rosso.

  12. virginiamanda ha detto:

    Non sai quanto mi trovi d’accordo su questo tuo sforzo d’istruire i puntuali…;)
    anche a me parlano sempre di rispetto e d’arroganza. Credo sia ingiusto. E’ solo che il tempo non è così importante, come per discuterne sopra e litigarci, no?
    😉

  13. neru ha detto:

    sono a s s o l u t a m e n t e d’accordo! non vale la pena. bisognerà spegare bene quella cosa del rispetto. ogni volta mi fanno una testa così. mo’ si trova un ragionamento che non fa una piega…e ce ne sono diversi mi sa. mi fai la correttrice di bozze nonché l’editor? qui ci vuole uno sforzo congiunto per la causa! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: