quando scrivere è il tuo destino

Io scriverò se vuoi perché cerco un mondo diverso
con stelle al neon e un poco d’universo
mi sento un eroe a tempo perso
io scriverò se vuoi perché non ho incontrato mai
veri mattatori e veri ombrellai
ma gente capace di chiederti solo come stai
io scriverò se vuoi perché ho amato tutti i sessi
ma posso garantirvi che io
non ho mai dato troppo peso al sesso mio
ma con chiunque sappia divertirsi mi salverò
che viva la vita senza troppo arricchirsi mi salverò
che sappia amare che conosca Dio come le sue tasche
io scriverò perché ho vissuto anche di espedienti
perché a volte ho mostrato anche i denti
perché non potevo vivere altrimenti
io scriverò sul mondo e sulle sue brutture
sulla mia immagine pubblica e sulle camere oscure
sul mio passato e sulle mie paure

rino gaetano

…e un pensiero corre lontano…abbasso la testa, sorrido. non provo vergogna né rancore. anche se il tempo non mi desse ragione, ho navigato, ho visto nuovi orizzonti, i colori del cielo e del mare confondersi. mi sono tuffata e ho nuotato. non temo né vento, né mare. un augurio passa leggero. let it be.

Annunci

5 pensieri su “quando scrivere è il tuo destino

  1. ah ma io mica parlavo di me!
    PER SEMPRE???????? hermotimus dice che la vita media di un blog è un anno. certi sono attivissimi da 4. io quanto resisterò a sparare pirlate? nun zo! 😀

  2. cara neru…questa è una serata proprio strana..ho sentito dire cose…raccontare fatti…tutto mi ha riportato ancora, per l’ennesima, volta lì…senza che io lo volessi…o forse si…perchè anche se credo di non farlo apposta poi torno a parare proprio nello stesso punto…eppure tornare sulle stesse cose cose, anche se in modo diverso, con parole diverse, mi ha fatto capire che non c’è più da….che insomma…le cose passano…e vanno fatte passare…vanno fatte andare…e che oltre un certo punto non c’è nemmeno più bisogno di spiegare…mi ricordo che una volta si è parlato dell’accetare i difetti o i limiti delle persone…penso sia il caso di imparare ad accetare anche i limti, o i difetti, delle situazioni…e insomma…questo per dire che poi, torno a casa, leggo i tuoi ultimi post…e….boh….”ho navigato, ho visto nuovi orizzonti, i colori del cielo e del mare confondersi. mi sono tuffata e ho nuotato. non temo né vento, né mare. un augurio passa leggero. let it be”…tutto torna..e tutto serve..un bacione!

  3. io non so perché ma è un fatto che si torna sempre lì. e il lì è sempre dove qualcosa ci ha smosso le budella.
    “accettare i limiti o i difetti delle situazioni”, che cosa grandiosa. non ci avevo pensato.
    già. tutto torna. è la cosa più azzeccata che potevi dire. sappilo. e io ci credo.
    cara mia qui bisogna farsi forza.

    ma una cosa ti dico. parlano tanto della gelosia fra donne e della loro incapacità di aiutarsi davvero ma quando le donne lasciano perdere quella malvagità maliziosa che conoscono, la paura di perdere e si sostengono, è una cosa meravigliosa. boh, lo volevo dire qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...