figli della fortuna

Quante volte ci siamo incontrati
come accade a stranieri per la via:
figli della fortuna ignari, entrati
dalla porta del cielo per magia.

Sara Teasdale
traduzione di Silvio Raffo

ringrazio la massaggitrice espressionista che mi ha fatto conoscere questa poesia e la sua autrice. ha caldeggiato talmente tanto la sua pubblicazione su questo blog che non potevo esimermi. come farlo del resto?
l’immagine “one more time” è di alfred gockel.

update: ovviamente questa poesia è per tutti gli incontri strabilianti, senza motivo e senza ragione, che ho fatto in questa mia vita. inspiegabili. grazie a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...