ci sono giorni

che vorresti che tutto andasse per il verso giusto. che il caso ti desse una mano. non la sua, la tua. e invece resti lì attonito a vedere le cose girare per il loro verso. la mano del destino sulla tua testa. ma non la abbassi, no. la tieni alta e gli urli cosa vuoi ancora?

Annunci

5 pensieri su “ci sono giorni

  1. Billy Cobham: THE BEST OF BILLY COBHAM. Il meglio delle produzione (metà degli anni 70) del batterista panamense. L’insegnamento del padre DAVIS è tutto lì da scoltare.

    Leonard Berstein: WEST SIDE STORY (1957) (versione diretta dallo stesso autore con K.T.Kanara, J.Carreras) New York. Tony e Maria. La loro storia, il loro sogno. Tonigh! commenti? inutili.

    William Parker: RAINING ON THE MOON (2007). Ultimo lavoro del bassista newyorkese del bronx, nuovo animatore della scena “new-avant”.

    Daniele Sepe: CONOSCI VICTOR JARA? (2000) “Io canto alla chillaneja solo se ho qualcosa da raccontare e non suono la chitarra per ricevere l’applauso. Io canto la diffidenza che esiste tra vero e falso, se no, non canto”

  2. sono concreto solo quando guardo gli altri ed allora mi pare tutto relativo: che il mondo vada in senso positivo, che le cose si aggiustano e trovano il loro utile. Su di me funziona meno.
    Notte Neru

  3. di.di.di.: ho fatto la pagina ma lascio lo stesso il tuo commento. allora sei ancora arrabbiato con me? solo perché sono inaffidabile? dai l’ho detto anche qui! 😉
    su west side story, bè lo sai. sono stanca di.di.di. …ma posso salvarmi solamente da sola…

    WILLY: giusto l’altro ieri ne discutevo con fuliggi. tutto è relativo e al contempo così assoluto per noi. io, sapendo che che tutto passa, che in fondo tutto ha una dimensione -che anche quando ridimensionata è pur sempre esagerata-, voglio vivere esageratamente le emozioni. così ti senti la vita scorrere nel sangue anche se fa male. pazienza. non ci può essere gioia senza dolore, mi pare.

  4. ci sono giorni che vorrei andasse tutto storto, la mano del destino schiacciare la mia testa, e poter urlare “colpisci più forte, mammola!”

  5. atento fiulin!
    qui la mammola sono io e uno scappellotto te lo do volentierissimo! 😉
    però ora mi scrivo sta frase e ma la appendo in ogniddove! 😀 sta un po’ a vedere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...