e mo andò vado?

dunque sono in pieno nel ponte 25 aprile – primo maggio e ho ancora il fondoschiena piantato á la maison e al lavoro. il primo maggio mi hanno piazzato una cosetta a cui non posso dire di no.

poi dovrei risolvere alcune piccolezze tipo mettere a posto le carte che stanno intasando casa, e fra queste ci sono sciocchezze come le multe che non ho ancora pagato o conti da far tornare, qualche progetto che ristagna, qualche the end da scrivere a caratteri cubitali.

perciò, destinazione roma è definitivamente saltata -mi spiace elis e paulus! mi spiace tantissimo neru!-. pensandoci bene magari non mi ramarico più di tanto.

detto questo, ho deciso che torno alle mitiche gite in solitaria che mi facevo da studente. dito sulla cartina, e via, vai di treno e di gambe. in mano la macchina fotografica, magari l’indicazione di un museo e nessuna cartina per potermi perdere nella città. ho voglia di vagare sorpresa e spensierata, cercare il mio io in strade sconosciute, ché poi se lo chiamo magari mi risponde.

in verità, credo che sia questa primavera intermittente, che ti sveglia dal letargo un po’ sì e un po’ no, a fregarmi innestando pensieri strani. poi per caso, succede che ascolti una canzoncina della vanoni e -bella lì- sei pressoché spacciato perché ti fai frantumare gli zebedei dal ritornello.

È uno di quei giorni in cui
Rivedo tutta la mia vita,
Bilancio che non ho quadrato mai.
Posso dire d’ogni cosa
Che ho fatto a modo mio
Ma con che risultati non saprei.

E non mi son servite a niente
Esperienze e delusioni
E se ho promesso, non lo faccio più.
Ho sempre detto in ultimo
Ho perso ancora ma
Domani è un altro giorno, si vedrà

certo che parlare di bilanci mi pare una parola grossa. non so, sarebbe meglio farsi due conti, magari quelli della serva tanto per gradire. ché poi i conti non tornano mai, è assodato. allora perché preoccuparsi?

così per ora mi limito a un percorso solitario senza pensieri. il quando è stato deciso. ci vado sabato.

il dove no. le città papabili sono:

mantova. una possibile mostra è la forza del bello

ferrara. c’è una mostra su mirò tra l’altro

ravenna. mostra sponsorizzata la cura del bello

mo’ fra la forza e la cura del bello preferisco la cura battiato -e penso ad alcuni anni fa quando jules al concerto del primo maggio a roma mi fece ascoltare la cura dal cellulare in diretta mentre pucciavo i piedi sul tirreno e sistemavo la mia tenda in una piazzola attaccata ai bagni, ricordi cipi?-

comunque non divaghiamo. indipendentemente dalle mostre, il problema che si pone è: dove vado? qualcuno ha suggerimenti? alternative valide?

5 pensieri su “e mo andò vado?

  1. padova la conosci, passa per Mantova: è un gioiello per soli e coro, oppure l’appennino, magari la faentina. Mi stavo ponendo lo stesso problema di solitudine viaggiante, se il sole assiste punto sul mare: barcola vicino a Trieste.
    notte Neru

  2. miiiiii la Vanoni… ma quanti millenni hai!!!???? 😉

    personalmente tra le tue alternative direi ferrara, ma se c’è una bella giornata ti consiglio di migrare verso modena, che personalmente amo e adoro.

    Anche io sto a cercar qualche bella meta 2 giorni 2 per staccare dal tran tran quotidiano. Sto navigando su girolibero x qualche meta doc.

    ps: ANNUNCIAZIONE! ho trovato la mia vaganza d’agosto: http://www.girolibero.it/viaggi.php?id=142 figatissima!!
    volevo fare questa: http://www.turismoebenessere.it/turismoebenessere/informazione.asp?IDscheda=97
    ma non c’ho il fisico! 😦

  3. WILLY: a dir la verità non si finiscce mai di conoscere padova. sarei andata a trieste che è bellissima ma per ora, per il mio umore è lontana. al mare da quelle parti è stupendo ma soprattutto un po’ più in là in istria. vai vai!

    RIO: anche aosta mi pare un po’ lontana ora. ci sono stata solo una volta e non me la ricordo. bene farò tesoro del tuo consiglio..

    FULIGGI: nooo mi porti con te in olanda a fare i giri biciclettosi? mi pare una gran figata! in verità quest’anno volevo andare in sicilia ma a maggio/giugno o settembre/ottobre. chi viene con meeeee? ^_^ daiii
    e poi che vor dì salsomaggiore? ehhh? in che senso non c’hai il fisico? non sei così brutto dai!
    ma poi sarei io la vecchia che ascolta la vanoni? 😀
    in verità dì che vuoi farti il giretto a lucca che ti piace tanto!

    ARKI: mi sa cara mia che vado proprio a ferrara. ma perchè nessuno ha detto ravenna?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...