l'alba dentro l'imbrunire

Home » Uncategorized » ho una domanda

ho una domanda

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

dopo tanto tempo ho guardato la televisione. ho visto un po’ di telegiornali e un po’ di altri commenti. oggi non ieri, ché ieri non mi interessava.

così oggi ho una domanda. perché la sinistra non ha saputo incarnare il pragmatismo?

Annunci

7 commenti

  1. hermotimus ha detto:

    … “incarare”? “Incarnare”, immagino. Io temo che la questione sia un’altra: com’è possibile che così tante persone abbiano votato un personaggio che, secondo l’immortale definizione di Mauro Mancia, è “un bugiardo patologico che veste come il manichino di un sarto di provincia” e non perde occasione di rendersi ridicolo? Io temo sia la mancanza di senso dell’umorismo tipica della maggior parte dei nostri compatrioti. E l’umorismo non è qualcosa che si può insegnare…

  2. hermotimus ha detto:

    Altra possibile lettura: Jay Haley diceva che detiene il potere chi ha l’autorità di stabilire le condizioni della relazione: chi detta gli argomenti, non chi parla; chi stabilisce quali sono i criteri per il comando, non (per strano che sembri) chi comanda. Ecco, per vent’anni le regole della relazione, in Italia, le ha stabilite Berlusconi. Quelli della mia età ricorderanno che l’allora PCI parlava di “egemonia culturale” – è troppo tempo che l’egeminia culturale in Italia è di destra. Temo si debba ripartire di lì, cambiare (dal basso) le regole della relazione, o se si preferisce l’ordine del discorso. Altrimenti sarà berlusconismo a vita (e io ho già una certa età)…

  3. neru ha detto:

    herm grazie! facciamo che correggo, tanto c’è il commento a ricordare i miei molti refusi? 😉 ok!
    per il resto

    HERM1: sì l’umorismo non si può insegnare ed è raro. io spesso mi lamento perchè non lo si capisce ma non tutti possono permetterselo per cultura, per necessità e per tante altre cose. e questo il berlusca lo sa. alla gente piace che gli si racconti bugie per poterci credere e sapere che tanto la vita va avanti così. lo facciamo prima di tutto in amore. crediamo sempre di più alle bugie perché fa meno male, credo. e poi lui passa per un biglietto della lotteria… gratti e speri di vincere. ma chi ha studiato il calcolo delle probabilità sa… che si perde cmq.

    HERM2: ho sentito tante volte dire dalla sinistra che bisogna cambiare le regole dal basso e in questi giorni ho sentito parlare tanto di ideologia di sinistra che non guarda in basso ma sta in alto. la sinistra è vista come massa troppo presuntuosa per la gente comune. che fa troppa leva sulla sua cultura e sulle sue ideologie per interessarsi veramente dei problemi della gente. e io ho sentito parlare solo di due problemi: sicurezza e soldi.
    io dico una cosa. se mi capitano a cena 10 persone e aprendo il frigo scopro di avere 4 cose e i miei invitati con gusti diversi, che faccio? li rimando a casa? impongo loro quello che c’è e chi s’è visto s’è visto o mi industrio per fare la mia cena con quelle 4 cose facendo tutto sommato una bella figura?

  4. willy ha detto:

    perchè la sinistra non fa sognare?
    perchè non rende veri i sogni?
    Il pragmatismo è ciò che ti toglie la scoperta del nuovo, dell’avventura del vivere.

  5. neru ha detto:

    HERM: ché poi non è un problema di fare bella figura o di fare felice o contento un manipolo di invitati. piuttosto di dare da mangiare con quello che si ha e con quello che c’è. è anche vero che ora molti arrivano a casa tua a orari imprecisati e pretendono le patatine fritte quando hai solo i funghi…

    WILLY: perché la bolletta non si paga coi sogni, semplicemente. questo non vuol dire rinunciare a sognare. e poi per vivere pragmaticamente di sogni bisogna essere liberi, anche liberi da vincoli, credo. bisogna sfamare i figli. e se qualcuno passa il messaggio che per sfamare bisogna dare tante cose, i soldi non bastano mai e allora non c’è da pagare solo la bolletta ma tante altre cose urgentissime. poi mi sento povero e sogno di diventare ricco e allora mi “arrabbio” con i miei possibili rivali, non parliamo poi di quelli che arrivano dopo e pretendono di avere le mie possibilità …e così via.
    la vita è fatta prima di tutto di cose pratiche, willy. ti metti in mare per scoprire il nuovo? bene, ricordati che prima devi preparare la barca e mantenerla in buono stato o non vai da nessuna parte. almeno questo credo. almeno questo a grandi linee.

  6. Rio ha detto:

    Altrimenti sarà berlusconismo a vita (e io ho già una certa età)…

    Speriamo che per il berlusconismo la natura faccia il suo corso… in fondo non è giovincello ,no?
    ora che ci penso pero’, non è che la piscina di cocoon l’ abbiano nascosta alla camera ??? chissà perchè chi entra li dentro pare diventi immortale (gobbuto docet), è che non ne resta mai uno solo, si moltiplicano ……

    Lacio Drom (speriamo)
    Rio

  7. neru ha detto:

    eh, no!
    però vero, sembrano moltiplicarsi! datemi la piscina che la svuoto, azz! e se non si svuota, mi bevo tutta l’acqua e poi la sputo in faccia ai malati seri, magari fa qualcosa.
    e parlo di malati seri perché questi nostri cocoonisti sono i malati veri…malati di potere prima di tutto e poi…
    sperèm rio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: