l'alba dentro l'imbrunire

Home » ammissioni » scava neru scava

scava neru scava

e tu scrivimi se ti viene la voglia

neru.nomercy@gmail.com

oh my mood!

My Unkymood Punkymood (Unkymoods)

sveglia twittare!

fotine della neru su Flickr





tomba brion

Altre foto

c’est tout

vanité des vanités. tous est vanité et poursuite du vent. ces deux phrases donnent toute la littérature de la terre. vanité des vanités, oui. ces deux phrases à elles seules ouvrent le monde:le choses, le vents, le cris des enfants, le soleil mort pendant ces cris. que le monde aille à sa perte. vanité des vanités. tout est vanité et poursuite du vent. c'est moi la poursuite du vent.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 25 follower

per capirci

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Scrivo solo quando ho da scrivere e racconto se non posso farne a meno. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Marchi, immagini e contenuti citati in queste pagine sono dei rispettivi proprietari. Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

stattaccuorta

altri

come si diceva? se arrivi al fondo non puoi far altro che risalire?

ebbene io sto scavando così tanto che non solo ho sorpassato il fondo, fra un po’ sbuco dall’altra parte.

mi si dirà uh, bello così inizi da capo in un posto completamente nuovo! eh, no! perché il buco rimane e io cado su e giù da una parte all’altra come una pallina da flipper! ora come la mettiamo? la metto che non sta in piedi! ma non si sta come le foglie sugli alberi d’autunno semplicemente perché è primavera.

bene da dove inizio? dalla fine, ça va sans dire! ore 21.30 entro finalmente in casa, appoggio le chiavi e squilla il telefono. chi è? sento dire alla mia voce con un non so che di stizza. ciao sono io. io chi? silenzio. io mitile. ah, ciao. silenzio. realizzo. porc, mitileeeee ma dov’eri oggi? è successo il finimondo! quanto tempo hai? boh, poco. bene siediti. allora

parto dal sogno sudato, metafora delle mie scelte imminenti. passo attraverso il pianto di una collega che crede di avere un male incurabile, alle paturnie di un soggetto che vuole recuperare terreno come una tartaruga decisa a battere una gazzella. ecco, se si fosse trovato nella favola di esopo forse, se avesse imparato l’aforisma ormai famoso grazie alla pubblicità di una nota marca di scarpe – che detto tra me e me, se non ti fai conoscere con la pubblicità ormai come fai? eh, mitile, guarda allevi per esempio- ecco, dicevo se avesse imbroccato storia, ma il porello è proprio andato fuori tema.

nel frattempo, il telefono squilla, il lavoro incalza così come i rompipalle. un povero collega non ce la fa più a inventare scuse per il mio negarmi al telefono, alla fine getta la spugna e risponde con nonchalance è andata in bagno, è andata alla macchinetta del caffè mentre io diligentemente litigo, parlo, scrivo, mi altero e in mezzo offro consigli educati sul fatto di evitare di fregare uomini sposati alle mogli. uno salta su e dice rivolto a me, che manco c’entravo nel discorso, pure tu se vai in discarica trovi qualcuno. cala il gelo. il tipo diventa paonazzo. silenzio. io lo guardo e scoppio a ridere. tò, mica sapevo di avere una possibilità!

in qualche modo arrivo alle 20.30. torno alla mia scrivania. tutta la mia roba è chiusa a chiave e la mia chiave è magicamente finita, per mio merito, in un ufficio chiuso col chiavistello manco fossimo alla nasa.

faccio il conto di ciò che mi resta a disposizione: il cellulare, il libricino del blog dove annoto idee, l’agenda, il cappotto, le sigarette. cosa non ho? tutto il resto comprese le chiavi di casa. bene. sospiro. dico al supremo ecco a cosa mi avete ridotto, una voragine di ricoglionimento acuto.

non ti preoccupare, mi risponde, puoi scavare ancora.

grazie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: