fino all’ultimo

una notte agitata era passata tuttavia pareva un tranquillo lunedì mattina. e non era presto perché ho dei problemi con la mattina presto e col lunedì. non avevo avvisato che non sarei andata al lavoro. così ho chiamato ma solo per dirlo a mitile. lei mi ha risposto non preoccuparti, ti copro io. le ho detto quando hai tempo leggi le mail che ti ho inviato.

poi è arrivato il pomeriggio e sono scesa in metropolitana. nel vagone con me sono entrati una bambina italo filippina sul passeggino e la sua mamma, un ragazzo nippo-italiano, una coppia di americani, lui afro-americano, lei cino-americana, un italiano anziano, una signora indiana. ci siamo osservati in fretta e senza enfasi sul viso, ognuno parlava la sua lingua. ma non so resistere ai bambini. e succede sempre così. io li guardo, loro mi guardano e sorridiamo. e così è stato. la bambina non era una personcina elitaria, ha dispensato sorrisoni a destra e a manca, finchè c’è stato silenzio, quello che riserva tutte le attenzioni a un piccolo cucciolo d’uomo e un’unica lingua si è fatta spazio per dire ciao ciao e salutare con la mano.

poi sono uscita, sul marciapiede ho letto: “andrea e giulia insieme per sempre” e mi sono chiesta quanto sarebbe durato quel per sempre. forse fino alla prossima pioggia, quando una goccia dopo l’altra laverà le parole.

mi sono messa in macchina e ho acceso, c’era una brezza strana e così la luce, che andava verso l’imbrunire. ho abbassato i finestrini e mi sono messa in coda. e mentre ero ferma ho visto il sole fra le nuvole e mi ha incantato. poi qualcosa ha attirato la mia attenzione, un rumore sordo come se fosse tutto ovattato e ho pensato che amo questa merda di città. il tipo in macchina davanti a me ha continuato a far andare i tergicristalli per tantissimo tempo come se stesse piovendo a dirotto. ho guardato lo specchietto retrovisore e ho visto un bel ragazzo ma tutti sembrano belli dallo specchietto retrovisore. poi quando ormai lo spettacolo stava perdendo il suo fascino, le macchine sono ripartite di gran carriera. e sono arrivata a un parcheggio. c’era una donna alta e grassa con cane piccolo piccolo e poco più in là un uomo basso e smilzo con un cane grande che poteva essere il suo cavallo.

ho parcheggiato proprio sotto casa e ho trovato il cancello aperto.

sono entrata in casa e ho detto: “ciao casa, ti sono mancata?”

poi ho acceso il pc, su tutto una squarciante mail di mitile che mi dice puttanazza perché non reagisci, perché non ti arrabbi? e ho pensato eh! poi mi è venuta in mente angela che mi dice sempre: nun te incazzà, che se ti incazzi schiatti prima. e ho sorriso. oggi era un giorno per sorridere.

(…to be continued…)

Annunci

4 pensieri su “fino all’ultimo

  1. ma no, nulla è sicuro. jim morrison disse “alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime”.
    cmq io amo la pioggia, e poi ho già scritto che per me i per sempre sono detti per passione e senza passione non so vivere.

  2. purtoppo! dico io, senza passione non sappiamo vivere e così quante delusioni prendiamo?

    è vero anche a me dallo specchietto retrovisore mi sembrano tutti fighi, poi che delusione 😦

    BUON MARTEDI’..SERA!

  3. tesoro mi hai detto tu che la parola chiave è cambiare. quando ti rialzi, guardi avanti e dici ok mondo sono ancora qua, cambi. e di cambimento in cambiamento, di delusione in delusione le cose cambiano! giusto? 😉

    stasera mi permetto il lusso di stare a casa. nell’ordine: cena -che ho iniziato alle 8 e sono ancora in gara-, post, filmino, lettura. ehhh? figata, vero? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...