operazioni aritmetiche

non è preferibile una sana libertà personale senza interferenze? libero di volare e di atterrare in ogni porto che desideri.

ma poi mi chiedo quale vantaggio ci sia a stare con qualcuno che ha le sue abitudini, le sue manie, i suoi piccoli isterismi.

perchè è più facile dividere per due.

lo dici perchè adesso sostieni di preferire le somme?

no, se dividi, le differenze si sommano e si moltiplicano le possibilità.

Annunci

2 pensieri su “operazioni aritmetiche

  1. noto qualcosa di ingarbugliato nel tuo fluire.
    la realtà è molto più semplice e sopratutto non è aritmetica. bisogna riferirsi alla teoria del caos (che è quanto di più elementare esista. non è un paradosso, è proprio così. basta esserne consapevoli).
    e per te una canzone…

  2. come sempre grazie coltrane. in effetti solo chi ha il caos dentro sé può generare una stella.

    …e se l’amore che avevo/non sa più il mio nome […]/come i treni a vapore/di stazione in stazione/e di porta in porta/e di pioggia in pioggia/e di dolore in dolore/il dolore passerà.
    Io la sera mi addormento/e qualche volta sogno/perché so sognare. […] E mi sogno i sognatori/che aspettano la primavera/o qualche altra primavera/da aspettare ancora/fra un bicchiere di neve/e un caffé come si deve/quest’inverno passerà…

    ahi, la consapevolezza! ne parlavo con delle amiche proprio qualche giorno fa.
    troviamo che considerare necessaria la consapevolezza, sia una cosa prettamente maschile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...